Serie A, Inter prima da sola: crollano Roma e Napoli, Brescia e Chievo seconde

Pubblicato il 22 Settembre 2010 22:52 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2010 23:09

Milito si sveglia e assieme a un formidabile Eto’o lancia l’Inter già da sola in testa dopo quattro partite. Il Cesena perde a Catania la prima partita del campionato e dietro i nerazzurri c’è ora l’altra neopromossa Brescia, che spinge la Roma quasi in fondo alla classifica, ma tra le polemiche.

Questione di rigori dati e non dati. A un punto dai campioni anche il Chievo, che sbanca a sorpresa Napoli. La Lazio ferma il Milan: ai rossoneri non basta un gol di Ibrahimovic e sono già a -5 dai cugini. Vittoria in extremis per il Bologna sull’Udinese con Di Vaio, guai in vista per Guidolin.

Pareggi in Lecce-Parma, Cagliari-Sampdoria e Genoa-Fiorentina. A segno per la prima volta, oltre a Milito, anche Di Natale e Gilardino, tutti bomber finora a secco.

A San Siro i primi 10 secondi sono del Bari, che non fa toccar palla all’Inter e prende un palo pieno con Almiron. Poi si scatena Eto’o, che da’ a Milito la palla dell’1-0. Nella ripresa il raddoppio del camerunese su rigore per un mani sciagurato di Rossi.

Quindi Mazzoleni sembra regalare un penalty ai campioni: Eto’o fa doppietta ed è capocannoniere a 5 gol. Chiude Milito al 90′. A Brescia emozioni e rabbia: la Roma va sotto per il gol di Hetemaj nel primo tempo, ma subisce il raddoppio nel secondo su rigore per un fallo molto dubbio di Mexes, che viene espulso.

Caracciolo trasforma. Poco dopo sospetto mani bresciano in area, ma Russo lascia andare. Nel finale accorcia Borriello, all’ultimo assalto l’esordiente Adriano si mangia il pari. Julio Sergio infortunato piange a dirotto. Per i giallorossi seconda sconfitta (e 2 pari) in quattro gare. Ranieri rischia grosso. Frena ancora il Milan, che si fa raggiungere dalla Lazio con Floccari nel finale dopo la zampata di Ibra.

Una traversa piena di Flamini alimenta i rimpianti dei rossoneri, che però sono già staccati dalla vetta.

Impressiona la caduta del Napoli al San Paolo: il Chievo risponde con tre gol al vantaggio di Cannavaro e vola.

Classifica del campionato di calcio di serie A dopo la 4/a giornata (il posticipo Juventus-Palermo si gioca domani alle 20.45).

Inter 10 4 3 1 0 8 2

Brescia 9 4 3 0 1 6 5

Chievo 9 4 3 0 1 8 4

Catania 7 4 2 1 1 6 4

Lazio 7 4 2 1 1 6 5

Cesena 7 4 2 1 1 3 2

Cagliari 6 4 1 3 0 5 1

Milan 5 4 1 2 1 6 4

Sampdoria 5 4 1 2 1 6 5

Parma 5 4 1 2 1 5 4

Napoli 5 4 1 2 1 6 7

Bologna 5 4 1 2 1 5 6

Genoa 5 4 1 2 1 4 5

Bari 5 4 1 2 1 3 6

Juventus 4 3 1 1 1 7 4

Lecce 4 4 1 1 2 2 6

Fiorentina 2 4 0 2 2 3 5

Roma 2 4 0 2 2 4 9

Palermo 1 3 0 1 2 3 5

Udinese 0 4 0 0 4 2 9

Juventus e Palermo una partita in meno.