Serie A: Inter-Roma e Cagliari-Novara in campo

Pubblicato il 17 Settembre 2011 10:17 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2011 10:17

Serie A: gli anticipi della terza giornata

Serie A, terza giornata (seconda se consideriamo che la prima è saltata per lo sciopero dei calciatori): Inter-Roma e Cagliari-Novara in campo.

La partita delle ore 18.
Cagliari (4-3-1-2): 1 Agazzi, 14 Pisano, 13 Astori, 21 Canini, 31 Agostini, 8 Biondini, 5 Conti, 4 Nainggolan, 7 Cossu, 18 Nene’, 19 Thiago Ribeiro. (25 Avramov, 3 Ariaudo, 24 Perico, 20 Ekdal, 23 Ibarbo, 10 El Kabir, 9 Larrivey). All.: Ficcadenti. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Eriksson.
Novara (4-3-1-2): 1 Ujkani; 14 Morganella, 4 Lisuzzo, 24 Paci, 3 Gemiti; 18 Marianini, 17 Porcari, 10 Rigoni; 6 Pinardi; 11 Morimoto, 27 Jeda (31 Fontana, 30 Centurioni, 5 Ludi, 21 Mazzarani, 2 Giorgi, 23 Radovanovic, 20 Granoche), All: Tesser.

Primo confronto tra Cagliari e Novara in serie A. L’ultimo precedente a Cagliari risale alla serie B 1976/77: 1-0 cagliaritano. Simone Gozzi, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200/a presenza ufficiale della propria carriera professionistica. Le attuali 199 presenze – collezionate indossando le maglie di Reggiana e Modena – sono così suddivise: 131 in serie B, 60 in C-2, 4 in coppa Italia e 4 in altri tornei. Il debutto ufficiale assoluto di Gozzi risale al 18 settembre 2005: Reggiana-Forlì 0-0, in serie C-2. Massimo Ficcadenti ha esordito da tecnico professionista come subentrante, nel Fiorenzuola 2001/02. L’esordio assoluto, datato 27 gennaio 2002, è stato proprio contro Tesser, all’epoca alla guida dell’Alto Adige: fu 0-0 a Bolzano in serie C-2. Attilio Tesser torna per la prima volta da ex a Cagliari: l’attuale tecnico del Novara ha infatti guidato i rossoblu per poche settimane, dal luglio all’agosto 2005, collezionando appena 4 panchine ufficiali con bilancio di 2 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta. Le squadre allenate da Tesser hanno finora sempre perduto contro i sardi: 4 volte su altrettanti 4 precedenti, subendo in totale 11 reti. Da segnalare, comunque, che nelle stesse 4 gare le squadre di Tesser hanno sempre segnato, per un totale di 4 reti all’attivo.

La partita delle ore 20.45.
Inter (3-5-2): 1 Julio Cesar; 23 Ranocchia, 6 Lucio, 25 Samuel; 55 Nagatomo, 19 Cambiasso, 10 Sneijder, 4 Zanetti, 20 Obi; 9 Forlan, 22 Milito. (21 Orlandoni, 42 Jonathan, 37 Faraoni, 11 Alvarez, 29 Coutinho, 28 Zarate, 7 Pazzini). All.: Gasperini. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Viviano, Cordoba, Maicon, Thiago Motta, Chivu, Poli e Stankovic.
Roma (4-3-3): 24 Stekelenburg; 87 Rosi, 29 Burdisso, 5 Heinze, 11 Taddei; 20 Perrotta, 16 De Rossi, 15 Pjanic; 22 Borriello, 10 Totti, 14 Bojan. (18 Curci, 44 Kjaer, 77 Cassetti, 7 Pizarro, 19 Gago, 31 Borini, 9 Osvaldo). All.: Luis Enrique.

L’Inter ha perduto solo una delle ultime 60 gare interne disputate in serie A: e’ accaduto il 14 novembre 2010, quando il Milan si impose per 1-0. Nelle altre 59 partite prese in esame lo score interno nerazzurro e’ di 46 successi (di cui 13 nelle ultime 13 gare disputate) e 13 pareggi. Ottava sfida ufficiale tra Gasperini e la Roma e finora non e’ mai stato pareggio: lo score e’ di 2 successi per l’attuale tecnico dell’Inter e 5 affermazioni giallorosse. In queste 7 gare disputate le squadre di Gasperini hanno sempre subito gol, per un totale di 15 reti incassate. La Roma ha sempre segnato almeno un gol in ciascuna delle ultime 14 gare ufficiali disputate in casa dell’Inter, per un totale di 25 marcature. L’ultimo digiuno giallorosso risale al 15 giugno 2005: Inter-Roma 1-0 (coppa Italia). Non era mai accaduto che la Roma segnasse, nella storia, con tanta frequenza in casa dell’Inter. Daniele De Rossi ha nell’Inter la squadra contro cui ha segnato il maggior numero di gol ufficiali nella propria carriera professionistica in Italia: sono 6 su 44, mentre il nerazzurro Julio Cesar e’ il portiere a cui ha segnato di piu’, 4 gol.