Serie A, Juventus-Inter: le ultimissime dallo stadio Olimpico

Pubblicato il 5 dicembre 2009 20:42 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2012 10:59

SOCCER-ITALYCampionato di Serie A, derby d’Italia tra Juventus ed Inter:

vi raccontavamo del clima disteso che si respira tra i giocatori in questi minuti che precedono il match dell’Olimpico.

Eppure, nonostante gli appelli ripetuti dello stesso presidente della Juventus, Jean Claude Blanc, non sembra sopita la deriva di messaggi insultanti dalla Curva Sud bianconera.

“Se saltelli muore Balotelli”: puntuale, il coro simbolo di contestazione all’Inter da parte degli ultrà della Juventus, è partito alle 19.30, a stadio ancora mezzo vuoto…

…dopo i cori a Balotelli, l’altoparlante dello stadio, a quel punto, era stato messo al massimo del volume, ma i cori si sono sentiti lo stesso.

Cori a parte, la situazione sulle tribune dell’Olimpico per il momento non desta preoccupazioni e anche fuori dallo stadio c’è stata solo qualche bottiglia rotta all’arrivo della squadra di Mourinho

QUI CASA JUVE. La Juventus giocherà una grande partita. Sul campo e sugli spalti. Ciro Ferrara ne è sicuro. Anche se il suo messaggio – si intuisce in modo chiaro – assume anche i toni dell’appello e della vivida speranza.

Sì, perché come sottolinea lo stesso Ferrara, sono due le occasioni per togliere direttamente punti all’Inter, domani e al ritorno.

E dopo due sconfitte consecutive, i bianconeri hanno un maledetto bisogno di una vittoria di prestigio. L’alternativa, sarebbe devastante su tre fronti: perdere domani significherebbe dare l’addio al sogno scudetto.

QUI CASA INTER. Si aspetta “una Juventus arrabbiata con se stessa”, ma nota con soddisfazione che, comunque vada, alla fine la sua Inter tornerà da Torino nei panni da capolista.

José Mourinho si avvicina al derby d’Italia, consapevole di quanto valga per l’ambiente e per i tifosi nerazzurri, ma assicura di avere un solo modo per vivere questa sfida, “da professionista, perché alla squadra fa bene avere un allenatore che stia fuori da queste emozioni”.