Serie A, Juventus-Sampdoria 5-1: Le pagelle della partita

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 28 Ottobre 2009 22:31 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2009 23:04
Juventus-Sampdoria: Amauri esulta dopo il gol
Juventus-Sampdoria: Amauri esulta dopo il gol

Campionato di Serie A, decima giornata- Juventus batte la Sampdoria e si candida come inseguitrice più credibile dei campioni d’Italia dell’Inter. Giganteggiano Amauri, terzo gol consecutivo per lui, e Giorgio Chiellini, primo gol in campionato per il difensore della Nazionale italiana.

Juventus:

BUFFON 6.5- Il portierone della Nazionale italiana deve fronteggiare due attaccanti formidabili come Cassano e Pazzini e si comporta alla grande. Nessuna sbavatura per l’estremo difensore della Juventus. Con lui Chiellini e Cannavaro dormono sogni tranquilli.

GRYGERA 6- Il terzino destro della Repubblica Ceca se la cava molto bene su Ziegler e Bellucci, subentrato a Luciano Zauri. In fase di spinta offensiva potrebbe fare decisamente di più ma questa sera si concentra maggiormente sulla fase di copertura.

CANNAVARO 6.5- Il capitano della Nazionale italiana è un’autentica garanzia. Insieme a Chiellini forma una coppia di difensori centrali di grandissima affidabilità. Il commissario tecnico, Marcello Lippi, si lecca i baffi.

CHIELLINI 7.5- Un muro in difesa, un bomber di razza in attacco. Il gigantesco difensore della Juventus non sbaglia davvero nulla. In occasione della rete del 2-0 duetta alla grandissima con Amauri: Cassano e Pazzini sembravano loro!

GROSSO 6- Partita tranquilla da parte del terzino sinistro della Juventus. Mannini e Stankevicius, per la loro velocità e la loro tecnica, sono brutti clienti ma l’esterno sinistro se la cava molto bene. Sempre pericolosi i suoi cross e le sue verticalizzazioni.

FELIPE MELO 6.5- Queste partite sono fondamentali per trovare la giusta intesa con Momo Sissoko. Il brasiliano, costato 25 milioni di euro nello scorso calciomercato, sta piano piano prendendosi le chiavi del centrocampo della Juventus. Buona gara per lui.

SISSOKO 7- Momo sta tornando e la Juventus anche. Senza il gigantesco centrocampista ex Liverpool i bianconeri stavano attraversando un periodo d’appannamento. Ora i bianconeri girano e con loro l’altissimo centrocampista del Mali.

GIOVINCO 6.5- Buona gara da parte del piccolo trequartista della Juventus. Ciro Ferrara ha deciso di dargli fiducia e lui non ha deluso. Molto buoni i suoi duetti tutta tecnica e velocità con Diego ed Amauri. Sembravano tre brasiliani.

DIEGO 7- Finalmente una prestazione alla sua altezza. Il fantasista brasiliano gioca in mezzo ad un centrocampo forte fisicamente come quello della Sampdoria, Poli e Tissone, e riesce spesso a liberarsi dalla marcatura avversaria. Molto buoni i suoi duetti con Giovinco ed Amauri.

CAMORANESI 7- Buona prestazione da parte dell’ala destra della Juventus. I suoi dribbling ed i suoi assist sono sempre preziosissimi. Deve crescere dal punto di vista fisico ma rimane un uomo decisivo nello scacchiere tattico di Ciro Ferrara. Promosso a pieni voti. Trova la rete del 3-0 da autentico fuoriclasse.

AMAURI 8.5- C’è molto di Amauri nella vittoria della Juventus. L’attaccante è in un periodo di forma straordinario: 3 gol nelle ultime tre partite. Il suo periodo nero è da tempo alle spalle. Un’autentica magia in occasione del raddoppio di Chiellini, un assist da vero numero 10. Il suo gol invece nasce da azione d’angolo. Sfrutta al meglio una sponda di Sissoko e batte Castellazzi. Nella ripresa si toglie la soddisfazione di realizzare la sua prima doppietta in questo campionato. Il migliore in campo

TREZEGUET 7- Il bomber francese partecipa alla festa del gol della Juventus con uno stacco di testa perfetto su assist di Grosso dalla trequarti campo. Ciro Ferrara sa quanto possa essere importante Trezeguet in una stagione con tantissimi impegni.

POULSEN 6.5- Continua il periodo positivo del mediano danese della Juventus. Moltissimi i palloni recuperati, grande la determinazione in mezzo al campo. Un giocatore importante per la rosa della Juventus.

DE CEGLIE 6- Il giovane terzino sinistro della Juventus porta a compimento una buona prestazione. Entra nel momento migliore della sua squadra e non sfigura. Complimenti.

Sampdoria:

CASTELLAZZI 5- Il voto rispecchia fedelmente quello che è l’andamento della squadra e del reparto difensivo della Sampdoria. I blucerchiati escono con le ossa rotte da un importante scontro diretta. Non ha particolari responsabilità sui gol ma è pur vero che non sfodera mai una parata miracolosa.

STANKEVICIUS 5- Gara molto negativa da parte del terzino destro della Sampdoria. Giovinco, Amauri e Diego sono autentici incubi per il lituano. In fase offensiva la sua prova non è male ma, in fase difensiva, combina solamente guai.

GASTALDELLO 4.5- Durante tutto l’arco della stagione abbiamo elogiato Gastaldello e la difesa della Sampdoria. Questa sera non ne combina una buona. Si fa ammonire dopo molti interventi rudi. Il peggiore tra i blucerchiati.

LUCCHINI 5- Commette errori difensivi a ripetizione. Certamente non è agevolato dalle disattenzioni commesse dal suo compagno di reparto Gastaldello. La Sampdoria deve sperare che questa gara negativa dei suoi centrali sia solamente un episodio sfortunato.

ZAURI 5.5- L’ex capitano della Lazio parte male ed esce al 37′ per infortunio. Date le premesse della gara uscire dal campo anticipatamente è stato un bene.

TISSONE 4.5- Delneri punta su uno dei suoi uomini di fiducia per battere la Juventus. La scelta si è rivelata sbagliatissima. Il fantasista argentino non ne azzecca una. Viene sostituito a fine primo tempo.

POLI 5.5- Il giovane centrocampista della Sampdoria fa quello che può. Corsa e determinazione non mancano ma viene travolto dal centrocampo della Juventus. Sissoko e Felipe Melo lo sovrastano durante tutta la partita.

ZIEGLER 5.5- Il laterale di centrocampo viene sovrastato da Mauro German Camoranesi e Zdenek Grygera. In fase offensiva, invece, non manca mai il suo contributo. Deve crescere in fase difensiva.

BELLUCCI 6- Entra al posto di Zauri, un terzino, e gioca una gara di grandissima abnegazione. Rispetta alla lettera gli ordini tattici del suo allenatore Delneri. Certo non brilla, ma è da premiare il suo impegno e la sua dedizione al servizio della Sampdoria.

PADALINO 5- Lo svizzero subentra nella ripresa, nel peggiore periodo della Sampdoria, e non riesce ad incidere positivamente sulla partita. Da un giocatore della sua tecnica ci si attende dribbling e maggiore propositività

CACCIATORE 6- Il giovane centrocampista della Sampdoria subentra a risultato già deciso e,  nonostante questo, si batte con grinta e determinazione. Merita la sufficienza.

MANNINI 6- In questo momento è una delle ali più forti del nostro campionato. Questa sera non riesce a trovare la via del gol, quest’anno ne ha realizzati già cinque, ma ci mette grande impegno e corsa. Su quella fascia mette spesso in difficoltà Grosso e Giovinco.

CASSANO 5.5- Inutile dire che ci si aspetta molto di più da parte di un giocatore del suo calibro. La Sampdoria non è abituata a certi appuntamenti mentre il “talento di Bari Vecchia” dovrebbe esserlo. Queste sono gare dove Cassano dovrebbe prendere in mano la sua Sampdoria. Serviva una prestazione da vero leader.

PAZZINI 6.5- Uno dei pochi a salvarsi nella serata no della Sampdoria. Riesce a trovare la via del gol dimostrandosi bomber di razza. In questo momento non è facile fare gol a un portiere come Gianluigi Buffon. Fa valere i suoi centimetri in fase offensiva. Segna nonostante la serata super del duo della Juventus Chiellini-Cannavaro. Sampdoria bocciata, Pazzini promosso.