Serie A: Lazio ok, Immobile vicino alla Scarpa d’Oro. Show di Ibra, Milan dilaga con Samp. Lecce a -1 dal Genoa

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 29 Luglio 2020 21:19 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2020 21:33
Serie A in campo, Lazio-Brescia 0-0 e Sampdoria-Milan

Serie A, il capocannoniere Ciro Immobile nella foto Ansa

La Serie A, le partite delle 19.30. Lazio e Milan ok con show di Immobile e Ibra. Lecce a -1 dal Genoa.

La Lazio ha aperto la giornata di Serie A vincendo facilmente contro il Brescia ma la vera notizia è la rete di Immobile. Grazie a questo, il centravanti campano ha superato Lewandowski e si è portato al comando della classifica della Scarpa d’Oro.

Adesso il suo unico rivale è Cristiano Ronaldo ma il centravanti campano ha 4 gol di vantaggio ad una partita dal termine della Serie A.

Tutto facile per il Milan sul campo della Sampdoria. Ennesimo show stagionale di Ibrahimovic che si sta guadagnando la conferma a suon di gol. Infatti lo svedese ha segnato una doppietta e ha servito l’assist per la rete di Calhanoglu.

Importante scossone in zona salvezza. Il Genoa è crollato sul campo del Sassuolo, prendendone addirittura cinque, mentre il Lecce ha vinto di misura ad Udine e si è portato a meno uno dai rossoblù. L’ultima squadra retrocessa in Serie B verrà decisa nell’ultima giornata di campionato.

Serie A, Lazio-Brescia 2-0 

La Lazio è passata in vantaggio al 16′ con Correa. Immobile non ha segnato ma ha offerto un assist delizioso per Correa. Il calciatore argentino ha dribblato Spalek e   ha segnato con il destro da due passi.

Immobile riesce ad andare in gol all’81’. Dopo una clamorosa serie di occasioni da gol sciupate, il centravanti della Lazio ha segnato con un diagonale imprendibile.

Grazie a questa rete, Immobile si è portato al comando della classifica della scarpa d’oro e si è portato a meno un gol dal record di reti stagionali in Serie A conseguito da Higuain.

Sampdoria-Milan 1-4

Il Milan è passato in vantaggio al primo affondo con Zlatan Ibrahimovic. Dopo appena quattro minuti di gioco, lo svedese ha segnato di testa su cross del compagno d’attacco Rebic. Questa coppia continua a fare la differenza.

Raddoppio del Milan al 52′. Assist di testa di Ibrahimovic e stoccata vincente da due passi di Calhanoglu. L’arbitro Massa lo ha rivisto al var perché c’erano dei dubbi sul modo in cui Calhanoglu si era smarcato di Vieira ma l’azione era regolare.

Doppietta di Ibrahimovic al 60′. Il centravanti svedese ha segnato con il sinistro su passaggio filtrante di Calhanoglu. Straordinario Donnarumma! Il portiere del Milan ha parato un rigore calciato da Maroni dall’83’.

La Sampdoria ha segnato la rete della bandiera all’87’ con il primo gol in Serie A del baby Askildsen. Il suo tiro a giro non ha lasciato scampo a Donnarumma. Nei minuti di recupero, al 92′, Leao ha fissato il risultato sul definitivo 4 a 1.

Sassuolo-Genoa 5-0

Padroni di casa in vantaggio al 27′ con Traore. La difesa del Genoa si è dimenticata del giovane talento del Sassuolo. Traore non ha avuto problemi ad insaccare da due passi.

Il Sassuolo ha raddoppiato al 43′ con Domenico Berardi. Il suo sinistro a giro da fuori area di rigore, un autentico capolavoro, ha concluso la sua corsa sotto l’incrocio dei pali.

Tris del Sassuolo al 66′. Berardi ha servito Caputo nell’area di rigore del Genoa, l’ex  centravanti del Bari ha dribblato Romero  e ha battuto Perin con un destro a fil di palo. Per Caputo si tratta del ventesimo gol stagionale in campionato.

Raspadori, appena entrato in campo al posto di Djuricic, ha chiuso la partita al 74′. Il giovane calciatore del Sassuolo è stato lanciato nello spazio da Berardi, ha bruciato Masiello in velocità, si è presentato davanti a Perin e lo ha battuto con un  diagonale di destro imparabile.

Disastro Genoa al 77′. La difesa rossoblù si è dimenticata di Caputo ed il centravanti neroverde non ha avuto alcun problema ad insaccare da due passi il suo ventunesimo gol stagionale in Serie A.

Udinese-Lecce 1-2

L’Udinese ha sbloccato la partita al 36′ dopo aver dominato in lungo ed in largo. Samir ha segnato di testa su azione d’angolo per i friulani. Il calciatore dell’Udinese ha colpito di testa praticamente indisturbato, grave disattenzione della  difesa del Lecce.

Mano di Becao e calcio di rigore per il Lecce. Dagli undici metri, ha realizzato centralmente Mancosu. Il Lecce ha completato la rimonta all’81’ con il decimo gol in campionato di Lapadula. L’ex centravanti del Milan ha segnato a porta vuota su cross di Barak dalla sinistra.

Verona-Spal 3-0

Hellas Verona subito in vantaggio con Di Carmine. L’attaccante della squadra veneta ha insaccato con freddezza su assist di Lazovic. Il Verona non può più qualificarsi all’Europa League ma vuole comunque concludere la sua stagione alla grande.

Doppietta di Di Carmine dopo un quarto d’ora di gioco. Questa volta, l’attaccante del Verona ha insaccato da due passi su cross di Dimarco. Al 47′, Faraoni ha chiuso i giochi segnando il terzo gol del Verona sempre su assist di Dimarco.