Serie A: Livorno-Roma e Milan-Chievo per lo scudetto

Pubblicato il 14 Marzo 2010 11:11 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2010 11:11

Leonardo

Serie A, 28a giornata: Livorno-Roma, nel pomeriggio, e Milan-Chievo, il posticipo, sono partite decisive per la corsa allo scudetto.

Le due squadre devono sfruttare al meglio il passo falso dell’Inter.

Andiamo ad analizzare nel dettaglio le partite della giornata:

Bologna-Sampdoria (domenica ore 15)

Bologna: E’ finalmente tornato in gruppo Appiah ma si è fermato Mudingayi, uno dei più in forma, per una forma di gastroenterite. L’altro assente è stato Di Vaio che si è sottoposto a terapie e ha svolto un allenamento differenziato e che contro la Samp non sarà disponibile. Per Colomba sembra esserci solo un dubbio in difesa: se affiancare Britos o Moras a Portanova.

Sampdoria: Sotto gli occhi del presidente Garrone e dell’amministratore delegato Marotta giovedì la Sampdoria ha superato 6-1 i dilettanti genovesi della Virtus Sestri. Mattatore di giornata Nicola Pozzi, autore di quattro reti. In gol anche Franceschini e Guberti. Antonio Cassano è sceso in campo nel primo tempo della gara denotando una discreta crescita di condizione mentre Pazzini e Semioli non sono scesi in campo a titolo precauzionale ma saranno a disposizione per la gara di domenica a Bologna.

GenoaCagliari (domenica ore 15)

Genoa: Consueta amichevole di metà settimana per il Genoa che a Sestri Levante ha sconfitto 2-0 la formazione locale che milita nel campionato di serie D. A decidere la sfida, che ha offerto buoni spunti a Gasperini in vista della gara di domenica contro il Cagliari, le reti di Sculli nel primo tempo e Suazo nella ripresa. L’attaccante honduregno ha però rimediato un infortunio al ginocchio e resta ancora in dubbio la sua convocazione per il match contro il Cagliari. Non hanno preso parte all’amichevole il portiere Amelia, rimasto a Genova ad allenarsi con il preparatore dei portieri, Jankovic, alle prese con un problema al ginocchio, Dainelli, che difficilmente riuscirà a recuperare per domenica e l’ex Acquafresca, per cui sarà decisivo il provino dell’ultimo minuto. Per venerdì prevista una seduta pomeridiana preceduta dalla conferenza stampa di mister Gasperini.

Cagliari: Lopez e Ariaudo non hanno preso parte all’amichevole disputata giovedì con i dielttanti dell’Asseminese, entrambi per un affaticamento muscolare (da valutare le loro condizioni per domenica), Nenè, a riposo per un’indisposizione, e Parola, vittima di un’elongazione all’adduttore della coscia sinistra. Per quest’ultimo sicura l’assenza con il Genoa, che si unisce a quelle degli squalificati Canini e Lazzari. Non ha giocato nemmeno Marchetti, ma il portiere si è allenato regolarmente. In evidenza Nainggolan, che ha realizzato 4 gol, e Jeda, autore di una tripletta.

JuventusSiena (domenica ore 15)

Juventus: La vittoria in Europa League con il Fulham ha dato morale a tutto l’ambiente. Diego va verso la panchina, torna titolare Mauro German Camoranesi. Dopo più di quatttro mesi di stop, ancora fuori Iaquinta. La Juve dopo due gare col doppio trequartista potrebbe tornare alle due punte con il probabile rientro della coppia d’oro Del Piero-Trezeguet e Candreva alle loro spalle.

Siena: Maccarone e Vergassola si sono allenati con il gruppo dopo due giorni di lavoro differenziato. Ekdal continua a non forzare sulla caviglia destra malandata ma a Torino ci sarà. Gli unici sicuri indisponibili sono Parravicini e Rossettini, entrambi fuori da diversi mesi. In vista della Juventus Malesani pensa di proporre ancora lo stesso modulo, il 4-1-4-1 che in fase offensiva diventa un 4-3-3: Larrondo, Calaiò e Ghezzal sono in lotta per una maglia nel reparto d’attacco accanto a Maccarone e Reginaldo.

LazioBari (domenica ore 15)

Lazio: Reja scopre le carte e nel test contro lo Zagarolo vinto per 6-0 (due gol di Zarate, a segno anche Kolarov, Cruz, Stendardo e Firmani) ha schierato Dias e Biava dal 1′ nel 3-5-2 al posto di Stendardo e Siviglia. E’ questa l’ultima idea del tecnico di Gorizia. Contro il Bari, dunque, al centro si posizionerà il difensore brasiliano, sul centro-destra giostrerà l’ex Genoa, mentre sul centro-sinistra agirà Radu. Matuzalem sembra aver vinto il ballottaggio con Mauri sul centro-sinistra della mediana. Gli altri interpreti del centrocampo saranno Brocchi, e Ledesma, con Lichtsteiner e Kolarov sulle corsie. In attacco Rocchi-Floccari. Qualche preoccupazione per Muslera, rimasto a riposo a scopo precauzionale. Sugli spalti, assieme ai tifosi, lo squalificato Zarate.

Bari: Il tecnico Giampiero Ventura ha potuto constatare i progressi del mediano Gazzi, ritornato a lavorare in gruppo anche se all’Olimpico cederà la maglia da titolare al compagno di reparto Donati. Ha svolto lavoro differenziato il laterale Rivas: l’argentino è acciaccato da dieci giorni per una distorsione al ginocchio destro. Assente all’allenamento di giovedì Meggiorini: l’attaccante veneto tornerà stasera da Forlì dove sta curando una infiammazione all’anca. Con la Lazio potrebbe andare regolarmente in panchina. Altra pedina mancante Barreto, per un problema ai flessori.

Livorno-Roma (domenica ore 15)

Livorno: Potrebbe essere il cambio di modulo la novità più importante del Livorno che domenica ospiterà la Roma al ‘Picchi’. Nella partitella in famiglia del giovedì, infatti, il tecnico Serse Cosmi, che contro i giallorossi conquistò la sua prima vittoria sulla panchina amaranto, ha provato una squadra a tre punte con Di Gennaro a supporto di Bellucci e Lucarelli nel 3-4-1-2 ridisegnato per l’occasione. A causa di alcune assenze forzate (Miglionico, Bernardini, Bergvold infortunati) in difesa vedremo il sicuro rientro di Rivas, mentre Filippini prenderà il posto, sulla corsia destra, dello squalificato Raimondi. Fuori Pulzetti, Tavano, Galante e Marchini per scelte tecniche, Mozart e Moro saranno i perni centrali della linea mediana. Intanto si è appreso che la squadra non andrà più in ritiro anticipato.

Roma: Brutte notizie per Claudio Ranieri che non potrò contare su Francesco Totti e su Mirko Vucinic. Il montenegrino è stato convocato ma soffre ancora di problemi al ginocchio e quindi non è partito per Livorno. Spazio, dunque, a Toni unica punta e Baptista favorito su Menez nel ruolo di esterno sinistro.

ParmaAtalanta (domenica ore 15)

Parma: Dzemaili e Paloschi ancora ko per infortunio, Jimenez fermo per squalifica. Saranno queste le assenze del Parma nella sfida di domenica prossima con l’Atalanta per la quale Guidolin sembra intenzionato a riproporre la difesa a quattro con Paci e Dellafiore centrali. In avanti spazio invece ad un tridente formato da Lanzafame, Biabiany e Crespo.

Atalanta: Jaime Valdes tiene in ansia Mutti: il cileno soffre per un affaticamento muscolare che potrebbe obbligarlo al forfait contro il Parma. Se non dovesse farcela, al suo posto giocherà Padoin, con De Ascentis o Volpi in mezzo al fianco di Guarente. Altrimenti Padoin, al rientro dalla squalifica, si riprenderà il posto in mediana. Da valutare anche le condizioni di Peluso, problema che si aggiunge all’infortunio di Talamonti (fuori un mese) e alla squalifica di Bianco. Al centro della difesa giocherà Capelli. Si è fermato intanto Manfredini per un problema alla caviglia. Qualche acciacco anche per Garics, che però stringerà i denti. In attacco dovrebbe rientrare Amoruso, che potrebbe essere affiancato da Tiribocchi: Doni sembra destinato a partire dalla panchina.

Udinese-Palermo (domenica ore 15)

Udinese: L’Udinese priva di Geijo, Coda, Isla, Basta e Domizzi, ha sconfitto nel pomeriggio la Pro Cervignano per 6-0, con tripletta di uno scatenato Di Natale. Per domenica i problemi riguardano la difesa per le indisponibilità di Isla, Coda, Domizzi e Basta. I centrali saranno quindi Zapata e Lukovic, con Ferronetti e Pasquale terzini. Mancherà pure lo squalificato Pepe ed è sempre indisponibile D’Agostino. Marino in attacco punta sul tridente Sanchez, Floro Flores, Di Natale.

Palermo: Non hanno partecipato alla partitella in famiglia del giovedì il fantasista argentino Javier Pastore e il centrocampista italo-australiano Mark Bresciano, che hanno lavorato a parte. Lo stesso ha fatto il centrocampista Giulio Migliaccio, ma in palestra. Assente il georgiano Levan Mchedlidze. Ma sembra che per la giornata di oggi Pastore sia disponibile.

MilanChievo (domenica ore 15)

Milan: Dopo la disfatta di Manchester, il Milan deve pensare al campionato e domenica contro il Chievo dovrà ancora fare i conti con diverse assenze. Pato dovrebbe riaggregarsi al gruppo solo da martedì. E Alessandro Nesta ha finito la stagione: verrà operato lunedì al tendine.. Oltre a Nesta in difesa mancheranno Antonini per il riacutizzarsi di un problema al flessore della coscia destra, e Bonera, per una contrattura al polpaccio. Ancora fermo Mancini per un problema muscolare.

Chievo: Tutti a disposizione, con Moro e Abbruscato che hanno lavorato seguendo un programma personalizzato. Saranno, assieme allo squalificato Frey, le uniche assenze in casa di Di Carlo in vista della sfida di domenica sera a San Siro contro il Milan. Il tecnico può contare sui recuperi di Luciano, Yepes e Rigoni.

Classifica del campionato di Serie A:

Pos. Squadra P.ti G V N S Gf Gs +/-
1 Inter 59 28 17 8 3 53 25 28
2 Milan 55 27 16 7 4 46 26 20
3 Roma 52 27 15 7 5 45 29 16
4 Palermo 46 27 13 7 7 38 31 7
5 Juventus 44 27 13 5 9 42 36 6
6 Sampdoria 43 27 12 7 8 34 33 1
7 Napoli 41 28 10 11 7 36 34 2
8 Cagliari 39 27 11 6 10 43 36 7
9 Genoa 39 27 11 6 10 44 43 1
10 Fiorentina 38 28 11 5 12 36 34 2
11 Chievo 35 27 10 5 12 26 27 -1
12 Bari 35 27 9 8 10 32 34 -2
13 Bologna 34 27 9 7 11 32 37 -5
14 Parma 34 27 9 7 11 28 37 -9
15 Catania 31 28 7 10 11 32 34 -2
16 Udinese 28 27 7 7 13 32 39 -7
17 Lazio 26 27 5 11 11 22 30 -8
18 Livorno 23 27 6 5 16 17 37 -20
19 Atalanta 22 27 5 7 15 22 38 -16
20 Siena 21 27 5 6 16 28 48 -20