Serie A, Milan-Napoli 1-1: niente primato per i rossoneri

Pubblicato il 21 Marzo 2010 16:57 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2010 16:57

L’operazione sorpasso è un buco nell’acqua. Nel big match della 29esima giornata il Milan impatta 1-1 a San Siro col Napoli di Mazzarri.

Una delusione per i rossoneri di Leonardo, che per la prima volta in questa stagione potevano mettere le mani sul primo posto in classifica.

Sorride l’Inter, che accoglie a braccia aperte l’inattesa frenata di un Milan ancora incompiuto, che tra l’altro perde Pato dopo pochi minuti dal fischio d’inizio. Un’assenza pesante, che va ad aggiungersi a quelle di Nesta, Borriello e Bonera, minando ulteriormente gli equilibri di una squadra che comunque è ancora lì.

Passa il Napoli con un gol di Campagnaro a porta vuota (assist di Lavezzi) e grazie a un ‘blocco’ di Oddo su Abbiati. E’ il segnale evidente di come, soprattutto in difesa, le assenze si facciano sentire.

Risponde il Milan con l’eterno Inzaghi, che di testa mette alle spalle di De Sanctis un cross da sinistra di un Ronaldinho particolarmente ispirato.

La partita va avanti a strappi. I rossoneri ci provano sugli esterni, il Napoli in mezzo con Lavezzi e Quagliarella.

Nella ripresa la prima mossa è di Leonardo. Fuori Oddo e dentro Antonini. Il Milan guadagna profondità, Ronaldinho mette a dura prova la pazienza di Grava, ma a metà tempo il risultato è ancora in equilibrio.

I rossoneri vogliono i tre punti, il Napoli si chiude affidandosi alle ripartenze di Quagliarella e Lavezzi. E’ uno show di Ronaldinho, ma i suoi traversoni vengono quasi sempre intercettati dai difensori di Mazzarri.

E così l’occasione migliore è per il Napoli: tocco morbido di Pazienza e girata di Quagliarella sotto porta. Abbiati si supera. Come De Sanctis poco dopo su un’incursione di Mancini dalla destra.

Finisce 1-1. L’operazione primo posto è fallita. Tutto come prima.