Serie A, Napoli-Parma 2-3: festa emiliana al San Paolo

Pubblicato il 10 Aprile 2010 20:05 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2010 20:05

Tre lampi nella ripresa e il Parma passa 3-2 a Napoli. A sorpresa, dopo che la squadra di Mazzarri aveva dominato per quasi un’ora. Passando in vantaggio col nono gol stagionale di Quagliarella e gestendo il risultato senza grandi affanni.

Prima del tracollo della ripresa, con la squadra di Guidolin che passana in vantaggio (pari di Antonelli e gol di Lucarelli) prima del nuovo pareggio partenopeo con Hamsik. Poi la doccia fredda nel finale con la rete del definitivo 3-2 di Jimenez.

Mazzarri presenta un 3-4-2-1 con Lavezzi davanti a Quagliarella e Hamsik. Poi un centrocampo con Aronica e Zuniga sugli esterni e Pazienza e Gargano in mezzo. In difesa Cannavaro tra Campagnaro tra Grava.

Cerca di sorprendere Guidolin, che annuncia uno spregiudicato 4-3-3 ma di fatto propone un  4-5-1 con Bojinov davanti a tutti. A centrocampo Biabiaby e Antonelli sugli esterni con Jimenez, Galloppa e Valiani a pungere nel mezzo.

Napoli subito in vantaggio: galoppata di Lavezzi sulla destra, cross in mezzo per Quagliarella che anticipa Zenoni (in colpevole ritardo) e batte Mirante. Per l’attaccante partenopeo è il nono gol in campionato.

Il Parma stenta e la squadra di Mazzarri ci prova ancora con Lavezzi e Aronica, ma con scarso successo. La partita è comunque nelle mani dei partenopei, che soprattutto a destra trovano più volte il varco giusto.

Guidolin si sbraccia, richiama spesso i suoi, ma la reazione emiliana è tutta in un timido tentativo di Jimenez, imitato poco dopo da Bojinov. Che sul finire di tempo ha una buona occasione con Lavezzi. Bravo Mirante.

Nella ripresa doppio cambio per Guidolin: fuori Galloppa e Bojinov e dentro Crespo e Castellini. Ma la prima occasione è ancora per il Napoli con Hamsik: ci prova prima di destro poi di sinistro, Mirante si supera.

Poi due incursioni di Biabiany fuori bersaglio. Il Parma cresce, il Napoli perde incisività e arriva il pari emiliano:  assist di Crespo e primo gol in serie A per Antonelli.

Poi girandola di emozioni con la rete del 2-1 di Lacarelli e il pari quasi immediato di Hamsik. Prima del definitivo 3-2 di Jimenez.