Serie A. Pagelle, tabellini e marcatori della 37° giornata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Maggio 2014 20:28 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2014 20:29
Juve passa anche a Roma con un gol di Osvaldo (LaPresse)

Juve passa anche a Roma con un gol di Osvaldo (LaPresse)

Serie A. Pagelle, tabellini e marcatori della 37° giornata.

Atalanta-Milan 2-1 (0-0).

ATALANTA (4-3-2-1): Consigli 6.5, Raimondi 6.5, Benalouane 6.5, Bellini 5.5, Brivio 6, Baselli 6 (29′ st Migliaccio 6), Cigarini 6.5, Carmona 6.5, Moralez 6.5 (23′ st Brienza 7.5), Bonaventura 6.5 (23′ st De Luca 5.5), Denis 6.5. (37 Sportiello, 78 Frezzolini, 4 Scaloni, 5 Giorgi, 9 Bentancourt, 15 Caldara, 27 Del Grosso, 90 Kone, 93 Nica). All. Colantuono 7.

MILAN (4-3-1-2): Amelia 6, De Sciglio 5, Mexes 5, Rami 5.5, Constant 5, Montolivo 5, De Jong 6, Muntari 5 (31′ st Taarabt 5), Honda 4.5 (1′ st El Shaarawy 6), Kakà 5.5 (35′ st Pazzini sv), Balotelli 6. (35 Coppola, 59 Gabriel, 7 Robinho, 15 Essien, 16 Poli, 17 Zapata, 20 Abate, 25 Bonera, 28 Emanuelson). All. Seedorf 5. Arbitro: Rizzoli di Bologna 6.5. Reti: nel st 7′ Bellini (aut.), 23′ Denis (rig), 50′ Brienza Recupero: 0 e 5′ Angoli: 6-3 per il Milan Ammoniti: Raimondi, Mexes per comportamento non regolamentare; Migliaccio, Taarabt per gioco scorretto. Spettatori: 16715 per un incasso di 180.716 euro. ** I GOL: – 7′ st: cross basso di Muntari per Balotelli, Bellini tenta l’anticipo e mette alle spalle di Consigli: autorete clamorosa, Milan in vantaggio. – 23′ st: fallo di Constant su Carmona, Rizzoli fa proseguire poi fischia il rigore. Denis firma l’1-1. – 50′ st: gol fenomenale di Brienza, che calcia di prima di sinistro da più di venti metri: palla all’incrocio, vince l’Atalanta.

Torino-Parma 1-1 (1-0).

Torino (3-5-2): 30 Padelli 7, 5 Bovo 5.5, 25 Glik 5.5, 24 Moretti 6, 19 Maksimovic 6.5, 27 Kurtic 5.5, 20 Vives 5.5 (39′ st Tachtsidis sv), 7 El Kaddouri 6 (42′ st Meggiorini sv), 36 Darmian 6, 11 Cerci 6, 9 Immobile 5.5. (23 Gomis, 32 Berni, 2 G.Rodriguez, 29 Vesovic, 34 Barreca, 14 Gazzi, 10 Barreto, 16 Larrondo). All. Ventura 6.

Parma (4-3-3): 83 Mirante 5.5, 2 Cassani 6, 29 Paletta 5, 6 Lucarelli 5, 18 Gobbi 6, 30 Acquah 6.5, 32 Marchionni 6 (33′ st Amauri sv), 16 Parolo 6, 7 Biabiany 6.5, 99 Cassano 5.5 (39′ st Obi sv), 3 Molinaro 5 (1′ st Schelotto 6). (1 Pavarini, 26 Josè Mauri, 9 Cerri, 8 Galloppa, 5 Gargano, 91 Bajza, 35 Rossini, 17 Palladino). All. Donadoni 6.5. Arbitro: Damato 5.5 Recupero: 2′ e 3′. Reti: 42′ pt Immobile, 26′ st Biabiany Angoli: 5-3 per il Torino. Espulsi: 19′ st Lucarelli per fallo da ultimo uomo; 28′ st Immobile per doppia ammonizione (proteste e simulazione). Ammoniti: Bovo, Parolo, Immobile, Glik e Acquah. Spettatori: 22 mila circa. ** I GOL ** – 42′ pt: retropassaggio di Paletta intercettato da Immobile, che si invola verso la porta e insacca. – 26′ st: Biabiany ribatte in rete il rigore parato da Padelli a Cassano per fallo di Glik su Acquah.

Catania batte Bologna 2-1 (1-0).

Bologna (3-5-1-1): Curci 5,5, Antonsson 5, Natali 5,5, Sorensen 5 (36′ pt Cristaldo 5,5), Garics 5, Friberg 5, Krhin 5,5 (1′ st Ibson 5,5), Christodoulopoulos 4,5, Morleo 6, Kone 5,5, Bianchi 4,5 (17′ st Acquafresca 5). (32 Stojanovic, 35 Cech, 75 Crespo, 22 Mantovani, 13 Laxalt, 24 Pazienza, 88 Paponi, 10 Moscardelli, 12 Acquafresca). All.: Ballardini 5.

Catania (4-3-3): Frison 6, Peruzzi 4,5, Gyomber 6, Rolin 5,5, Monzon 6, Izco 5,5, Rinaudo 5,5, Barrientos 5 (10′ st Plasil 6), Leto 5,5 (19′ st Bellucci 5,5), Bergessio 6, Castro 5,5 (31′ st Biraghi 5,5). (35 Ficarra, 6 Legrottaglie, 33 Capuano, 31 Cabalceta, 14 Bellucci, 4 Almiron, 23 Boateng, 26 Keko, 7 Fedato, 10 Lodi). All.: Pellegrino 6. Arbitro: Rocchi di Firenze 5,5. Reti: nel pt 21′ Monzon, nel st 33′ Morleo e 38′ Bergessio. Angoli: 12-1 per il Bologna. Recupero: 3′ e 5′. Espulsi: Peruzzi a 29′ pt per doppia ammonizione, Paponi per proteste. Ammoniti: Christodoulopoulos, Rolin, Kone e Rinaudo per gioco scorretto, Frison e Bianchi per comportamento non regolamentare e Morleo per proteste. Spettatori: 30.929 (di cui 13.295 abbonati), 193.891 euro di incasso (di cui 124.954 rateo abbonati). Note: Paponi, in panchina, espulso per proteste dopo il secondo gol del Catania. ** I GOL – 21′ pt, fallo di Kone al limite dell’area, finta il tiro di destro su punizione Bergessio, ma è Monzon a sparare un sinistro rasoterra che si infila all’angolino basso alla sinistra di Curci, immobile. – 33′ st, cross dal lato destro in area, la palla respinta arriva a Morleo che con un gran tiro al volo batte Frison. – 38′ st, contropiede Catania tra le proteste del Bologna che chiedeva un fallo a metà campo, passaggio a Bergessio in corsa che da destra tira un sinistro in rete.

Sampdoria-Napoli 2-5 (1-3)

Sampdoria (4-2-3-1):Fiorillo 4, De Silvestri 5, Gastaldello 5,5, Mustafi 5, Regini 5,5, Palombo 5,5, Krsticic 5 (13′ st Renan 5,5), Eder 6, Soriano 6,5, Gabbiadini 4,5 (18’st Sansone 5,5), Maxi Lopez 5 (35’st Wszolek 6,5). (1 Da Costa, 95 Falcone, 3 Costa, 4 Salamon, 6 Rodriguez, 22 Bjarnason, 31 Lombardo, 44 Fornasier, 77 Sestu) All. Mihajlovic 5

Napoli (4-2-3-1):Reina 6,5 (33’st Doblas 5,5), Mesto 6, Reveillere 6, Fernandez 6,5, Maggio 6, Jorginho 6, Inler 6,5, Insigne 7, Hamsik 6,5 (18’st Mertens 6), Callejon 7 (27′ st Zuniga 6), Zapata 7 (15 Colombo, 4 Henrique, 19 Pandev, 22 Radosevic, 30 Ghoulam, 95 Lasicki, 96 Romano) All. Benitez 7 Arbitro: Chiffi di Padova 6 Reti: 19′ pt Zapata, 26′ pt Insigne, 30’pt Eder, 32’pt Callejon. 2′ st Hamsik, 16′ st Mustafi (aut), 43′ st Wszolek Angoli: 6 a 3 per la Sampdoria Recupero: 0 e 3′ Ammoniti:nessuno Note: Spettatori non comunicati. Abbonati 19012 * I gol: – 19’pt Corner dalla destra per il Napoli colpo di testa di Fernandez, respinge Fiorillo sulla traversa, il pallone torna in campo e il più veloce è Zapata che di testa batte a rete nonostante il tentativo ancora di Fiorillo – 26’pt Insigne sorprende Fiorillo con un tiro ad effetto da fuori area, errore del portiere che calcola male la traiettoria – 30’pt Potente rasoterra da fuori area di Eder che colpisce il palo destro ed entra in rete – 32’pt Callejon segna direttamente su punizione con la complicità di Fiorillo che lascia rimbalzare il pallone davanti alla porta – 2′ st Contropiede di Zapata che da destra mette il pallone in mezzo dove Hamsik appoggia in gol dopo aver anticipato i difensori – 16′ Callejon mette in mezzo da destra, Mustafi anticipando Zapata infila nella propria porta – 43′ Wszolek lascia partire dal limite un tiro che si infila sotto la traversa.

Livorno-Fiorentina 0-1 (0-0).

Livorno (4-3-3): Anania 6, Ceccherini 6 (22′ st Piccini 5.5), Rinaudo 5.5, Emerson 5.5, Castellini 5.5 (12′ st Borja 5), Biagianti 5, Duncan 5 (17′ st Benassi 6), Mosquera 6, Mesbah 5.5, Belfodil 5, Siligardi 5. (1 Bardi, 37 Aldegani, 96 Cipriani, 3 Gemiti, 33 Valentini, 95 Tiritiello, 85 Coda, 24 Benassi,16 Bartolini, 18 Bruzzi, 32 Biasci). All.: Nicola 5.5.

Fiorentina (4-3-1-2): Rosati 6, Roncaglia 6, Gonzalo Rodríguez 6, Savic 6, Vargas 6, Aquilani 6, Ambrosini 6, Borja Valero 6 (40′ st Mati Fernandez sv), Ilicic 5.5 (10′ st Rossi 6), Cuadrado 6.5, Matos 5.5 (1’st Pizarro 6). (12 Lupatelli, 39 Bardini, 40 Tomovic, 5 Compper, 23 Pasqual, 6 Hegazi, 9 Rebic,17 Joaquin, 49 Rossi, 32 Matri). All.: Montella 6. Arbitro: Giacomelli di Trieste 6. Reti: 12′ st Cuadrado. Recupero: 1′ e 4′. Angoli: 5 a 3 per il Livorno. Ammoniti: Castellini, Ceccherini, Mosquera, Belfodil, Benassi, Borja, Vargas, Ambrosini, Roncaglia per gioco falloso. Espulsi: Borja per gioco violento. Spettatori: 9.776 per un incasso di 99.352,31. ***I GOL 12′ st: scambio rapidissimo al limite dell’area amaranto tra Rossi e Cuadrado con quest’ultimo che solo davanti ad Anania prima si fa ribattere il tiro, poi raccoglie la corta respinta del portiere livornese e deposita comodamente in rete.

Cagliari-Chievo 0-1 (0-0).

Cagliari (4-3-1-2): Avramov 5.5, Perico 6, Rossettini 6, Astori 6, Murru 5.5 (29′ st Avelar 6); Tabanelli 6, Dessena 5.5, Eriksson 5.5 (38′ st Ibraimi sv); Cossu 6; Ibarbo 5.5, Sau 5.5 (44 st Loi sv). (28 Carboni, 19 Oikonomou, 3 Bastrini, 35 Barella). All.: Pulga 5.5

Chievo (4-3-1-2): Agazzi 7, Sardo 6 (15′ pt Frey 6) , Cesar 6, Dainelli 7, Dramè 6.5; Guana 6, Rigoni 6 (29′ st Guarente 6), Radovanovic 6; Hetemaj 6; Thereau 5.5 (38′ st Rubin sv), Paloschi 6 (1 Puggioni, 18 Squizzi, 4 Dos Santos, 21 Frey, 2 Bernardini, 9 Bentivoglio, 19 Paredes, 7 Lazarevic, 10 Obinna, 39 Stoian). All. Corini 7 Arbitro: Doveri di Roma 6 Reti: 27′ st Dainelli Ammoniti: Murru, Rigoni per scorrettezze, Ibarbo e Paloschi per comportamento non regolamentare Angoli: 8 a 2 per il Cagliari Recupero: 1 e 3′ Spettatori: 4.900 circa. * I gol: – 27′ st: sull’angolo di Radovanovic si scontrano in area il portiere Avramov ed Eriksson: Dainelli deposita di testa praticamente a porta vuota.

Sassuolo batte Genoa 4-2 (1-1).

Sassuolo (4-3-3): Pegolo 6,5, Rosi 6 (16′ st Mendes 6), Antei 6,5, Cannavaro 7, Ziegler 6,5, Brighi 6,5 (19′ s.t. Sansone 7), Magnanelli 7, Biondini 7 (40′ st Missiroli sv), Berardi 7,5, Zaza 7, Floro Flores 8. (1 Pomini, 99 Polito, 2 Pucino, 6 Ariaudo, 8 Marrone, 26 Terranova, 45 Chibsah, 70 Farias). All.: Di Francesco 8.

Genoa (4-4-2): Perin 6,5, Antonini 5,5, Burdisso 5, Gamberini 5 (23′ st Fetfatzidis 5,5), Antonelli 5,5, Vrsaliko 6, Centurion 5,5, Cabral 6, Bertolacci 5,5 (25′ st De Maio 5,5), Gilardino 5,5, Calaiò 6 (35′ st Konate sv). (32 Donnarumma, 53 Bizzarri, 21 Motta, 36 Lucarini, 44 Sokoli, 67 Tagliavacche, 94 Blaze). All.: Gasperini 5. Arbitro: Gervasoni di Mantova 6. Reti: nerl pt 16′ Floro Flores, 41′ Calaiò. Nel st 21′ Biondini, 31′ Gilardino, 41′ Sansone, 44′ Floro Flores. Angoli: 7-2. Recupero: 0′ e 6′. Ammoniti: Bertolacci, Antei, Berardi, Gilardino, Cabral, Burdisso, Antonelli. Note: spettatori 12 mila circa. ** I GOL – 16′: lancio in profondità di Berardi per Floro Flores che rompe l’equilibrio – 40′: rigore per il Genoa, dopo una trattenuta di Magnanelli su Vrsaljko. Sul dischetto va Gilardini, Pegolo respinge, Calaiò insacca di testa. – 66′: vantaggio Sassuolo con l’ex Biondini che di testa corregge in rete un corner di Berardi. – 76′: pareggio del Genoa, sulla respinta della difesa di casa ne approfitta Gilardino. – 86′: nuovo vantaggio del Sassuolo con Sansone che corregge in rete al volo un lancio dalla destra di Magnanelli. – 89′: il Sassuolo chiude i conti con Floro Flores.

Roma-Juventus 0-1 (0-0) in una partita della 37/a giornata di serie A.

Roma (4-3-3): Skorupski 7, Torosidis 6, Benatia 6.5 (25′ st Rafael Toloi s.v.), Castan 6, Michel Bastos 5, Nainggolan 6.5, De Rossi 6 (13′ st Taddei 6), Pjanic 6, Gervinho 6.5, Destro 5 (34′ st Florenzi s.v.), Totti 6. (26 De Sanctis, 1 Lobont, 3 Dodò, 13 Maicon, 8 Ljajic). All.: Garcia 6.

Juventus (3-5-2): Storari 7, Barzagli 6 (29′ st Caceres s.v.), Bonucci 6, Chiellini 5, Lichsteiner 6.5, Padoin 6 (37′ st Marchisio s.v.), Pirlo 6, Pogba 6.5, Asamoah 6, Llorente 6 (29′ st Osvaldo 6.5), Tevez 5.5. (1 Buffon, 34 Rubinho, 4 Caceres, 5 Ogbonna, 7 Pepe, 13 Peluso, 33 Isla, 12 Giovinco, 27 Quagliarella). All.: Conte 6.5 Arbitro: Russo di Nola 5.5 Reti: nel st 48′ Osvaldo Angoli: 5-5 Recupero: 0′ e 4′ Ammoniti: Chiellini, Destro, Pjanic, Totti, Torosidis per gioco scorretto Spettatori: 54.097 per un incasso di 2.129.981,00 euro ** I GOL ** – 48′ st: percussione centrale di Pogba, che appoggia a Lichsteiner sul cui cross dalla destra impatta Osvaldo per il tiro che batte Skorupski e diventa un polemico gol dell’ex.