Serie A, Parma-Bologna: Guidolin vuole il derby

Pubblicato il 13 dicembre 2009 14:23 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2012 11:01

bolognaFrancesco Guidolin non ha dubbi, il Parma è pronto per la sfida contro il Bologna.

Quella di domani sarà una gara particolare perché il derby ha sempre un fascino unico e tre punti sarebbero il modo migliore per festeggiare il 96esimo compleanno della società che cade lunedì.

“ Noi ci teniamo, ci tiene la nostra tifoseria, ma ci tiene anche il Bologna e i suoi supporter. Io ho ricordi solo positivi con il Bologna.

E’ stata un’esperienza molto bella, ho incontrato persone che mi hanno assecondato, un club che mi ha dato fiducia e questo ha fatto sì che ci sono restato quattro anni sfiorando la Champions.

Sento ancora alcuni amici e per me conta questo. Andremo in campo per vincere e anche il Bologna lo farà.

Ci vogliono tanti ingredienti per fare una partita bella ed emozionante. Noi come penso anche il Bologna faremo di tutto per creare emozioni e portare a casa il risultato ”.

Guidolin deve fare i conti con qualche infortunio di troppo, ma l’allenatore non si fascia la testa. “ L’assetto tattico non è fondamentale. A Genova abbiamo fatto risultato perché avevamo voglia e gara agonistica.

Recuperiamo Paloschi per la panchina, perché non può sostenere un impegno per novanta minuti. Bojinov? Abbiamo preferito ancora prenderci qualche giorno.

Questo per lui sarà un anno di riadattamento dopo due di infortunio. E’ normale che ci siano dei piccoli intoppi. Pure lui è sereno anche perché fino ad oggi le cose sono andate bene e ha giocato con continuità ”.

Zaccardo: “Cercheremo di non deludere i nostri tifosi, a cui vogliamo augurare buone feste a modo nostro”. Il difensore abbraccia idealmente tutto il popolo crociato in vista del derby di domenica col Bologna.

“Avere uno stadio pieno che ti incita è sempre uno stimolo in più per far bene. E’ l’ultima partita in casa prima delle vacanze. L’Europa? Sarà bene aspettare ancora qualche partita prima di parlarne, proprio il Bologna retrocesso qualche anno fa, e autore di uno splendido girone d’andata, ha dimostrato che nel calcio niente è sicuro.

Quindi siamo consapevoli dei nostri mezzi e del progetto serio avviato, ci auguriamo di ottenere il massimo. Ma aspettiamo ancora per vedere dove possiamo arrivare” .

Prosegue il campione del mondo: “Siamo due squadre in forma, noi stiamo facendo molto bene, loro si sono ripresi. Speriamo di fare nostra la partita, non sarà facile.

Però abbiamo dimostrato che gli scontri salvezza li affrontiamo con attenzione. Sono gli ultimi sforzi prima della pausa natalizia.

I nostri avversari di domenica hanno giocatori davanti che sono stati in grandi squadre come Di Vaio, che è un ex, e Zalayeta. Noi d’altra parte in casa siamo forti dietro e dovremo essere bravi a non concedere nulla” .

EUROSPORT