Serie A, Parma-Milan 1-0: Bojinov condanna i rossoneri

Pubblicato il 24 Marzo 2010 22:38 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2010 22:39

Un gol di Bojinov allo scadere condanna i rossoneri. Che in Emilia scivolano a quattro punti dal vertice della classifica e vengono raggiunti al secondo posto dalla Roma.

Una trasferta, quella del Tardini, che rischia di segnare in modo irreversibile il campionato del Milan.

Guidolin schiera un Parma con Jimenez alle spalle di Crespo e Biabiany (Bojinov in panchina), e un centrocampo con Valiani tra Morrone e Galloppa. In difesa Paci e Zaccardo in mezzo con Zenoni a destra e Lucarelli a sinistra.

Modulo 4-3-2-1 per Leonardo, che in Emilia schiera Borriello davanti a Ronaldinho e Seedorf. Poi una linea a tre con il genio di Pirlo, i muscoli di Gattuso e la corsa di Flamini. Davanti a Abbiati, Zambrotta e Antonini esterni con Oddo e Thiago Silva centrali. Fuori Inzachi, che pure tre giorni fa aveva realizzato il gol dell’1-1 con Napoli a San Siro.

Dieci secondi di partita e il Parma è subito pericoloso con Crespo, che di destro centra la traversa.

Il Milan fatica ad entrare in partita, Pirlo gioca troppo a ridosso della difesa rossonera e il Parma in pressing toglie lucidità al centrocampo della squadra di Leonardo. Che soffre la velocità di Biabiany e le incursioni sulla destra di Valiani e sulla fascia opposta di Galloppa.

Il primo tiro in porta del Milan arriva a metà tempo con Flamini, ma il suo destro in corsa (assist di Seedorf) non trova la porta.

Nella ripresa il Milan si propone di più, Leonardo getta nella mischia Abate, Huntelaar e Inzaghi, ma il Parma tiene. Tiene e quando può si propone con la velocità di Biabiany e Jimenez. E così, dopo un grossolano errore di Inzaghi sotto porta, il Parma passa con Bojnov.

Il Milan è in ginocchio, Roma e Inter fanno festa.