Serie A, Juventus in fuga. Lazio aggancia Napoli al terzo posto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 dicembre 2016 23:02 | Ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2016 23:03
Serie A risultati in diretta, Sassuolo-Inter alle 12.30

Serie A, Sarri e Pioli nella foto Ansa

ROMA – Campionato italiano di calcio di Serie A, 17esima giornata (classifica e calendario).

 

La Juventus ha vinto 1-0 contro la Roma e si portata a +7 sui giallorossi secondi in classifica (cronaca, pagelle, foto e highlights della partita).

Mertens spietato come il suo ex compagno Higuain e il Napoli prende il Toro per le corna abbattendolo con un rocambolesco 5-3: i partenopei salgono al terzo posto, raggiunti in serata dalla Lazio (che nel posticipo ha battuto la Fiorentina 3-1) scavalcando il Milan e portandosi a un punto dalla Roma, battuta ieri allo Juventus Stadium, condotta per mano dal talentuoso belga, autore di quattro gol (l’ultimo con un pallonetto alla Maradona).

La Juve campione d’inverno dista 8 punti ma la scioltezza dei partenopei, che si sono distratti quando il punteggio era gia’ in archivio, fa di nuovo sognare i tifosi in una giornata che vede l’Inter risalire la china grazie alla vittoria in casa di un Sassuolo senza nove titolari.

Successi per Bologna, Chievo, Udinese e il Palermo, che nell’altro posticipo ha battuto in rimonta il Genoa a Marassi. Si riapre la corsa Champions in cui prontamente si inserisce il Napoli che annichilisce il Torino con un primo tempo da favola.

Mertens ci prende gusto a fare il goleador segnando una quaterna dopo la tripletta col Cagliari e portandosi a 10 reti. Il suo tris nei primi 22′ e’ secondo solo a quello di Trezeguet nel 1994-95, ma l’impresa e’ ancora maggiore perche’ segna tre gol in 9′ con l’aiuto del primo rigore in stagione. Poi completa l’opera con un pallonetto favoloso a fine gara.

Un dicembre devastante per lui che, in attesa del recupero di Milik e del probabile arrivo di Pavoletti, sta suonando la carica a un attacco diventato il primo della serie A avendo scavalcato con 37 reti Juve e Roma. La frenata del Milan riporta i partenopei in scia della Roma. Il Toro va in bambola e subisce il terzo ko consecutivo: sul 3-0 si sveglia e permette a Belotti si realizzare un gol raggiungendo con 12 reti la testa della classifica marcatori con Dzeko e Icardi.

I granata sembrano pero’ avere smarrito la carica di un mese fa anche se alla fine segnano tre gol chiudendo 5-3. Guadagna posizioni intanto l’Inter che dopo il Genoa vince anche in casa del Sassuolo grazie a una grande prestazione di Candreva che ci prova in tante occasioni, colpisce una traversa e poi sigla dopo una respinta un gol pesante, che da’ fiato a Pioli. I nerazzurri partono alla rincorsa della zona Europa League.

Grosse ingenuita’ difensive della Sampdoria permettono al Chievo di inanellare il terzo successo consecutivo: Meggiorini si fa beffe di Regini e Puggioni nel primo gol, poi il portiere stende l’attaccante per un rigore che consente a Pellissier di portarsi a 101 gol.

Il gol finale di Schick aumenta solo l’ira di Giampaolo. Una doppietta di Thereau consente all’Udinese di stendere un Crotone che spreca molto e finisce in dieci per l’ingenua espulsione del portiere Cordaz.

Un’altra espulsione, di Verre dopo 16′, crea i presupposti per il crollo casalingo del Pescara col Bologna che vince 3-0. Per abruzzesi e calabresi la serie B sembra sempre piu’ vicina.

GENOA-PALERMO 3-4, gol: Simeone (doppietta), Quaison, Ninkovic, Goldaniga, Andrea Rispoli e Trajkovski.

Genoa (3-4-2-1) – Perin; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic, Cofie, Veloso, Laxalt; Rigoni, Ninkovic; Simeone.

Palemo (3-4-2-1) – Posavec; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Rispoli, Jajalo, Gazzi, Aleesami; Quaison, Bruno Henrique; Nestorovski.

LAZIO-FIORENTINA 3-1, gol: Keita Balde, Lucas Biglia, Maurito Zarate e Radu. 

Lazio (3-5-2) – Marchetti; Bastos, De Vrij, Radu; Felipe Anderson, Cataldi, Biglia, Milinkovic, Lulic; Immobile, Keita.

Fiorentina (4-2-3-1) – Tatarusanu; Tomovic, De Maio, Astori, Olivera; Sanchez, Vecino; Tello, Ilicic, Bernardeschi; Kalinic.

SASSUOLO-INTER 0-1, gol: Antonio Candreva. 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Antei, Acerbi, Dell’Orco; Mazzitelli, Sensi, Pellegrini; Ricci, Defrel, Ragusa. All: Di Francesco.

INTER (3-4-2-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo; Candreva, Brozovic, Felipe Melo, Ansaldi; Joao Mario, Perisic; Icardi. All: Pioli.

CHIEVO-SAMPDORIA 2-1, gol: Meggiorini, Pellissier e Schick.
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Dainelli, Gamberini, Cacciatore; De Guzman, Radovanovic, Castro; Birsa; Meggiorini, Pellissier.
A disp.: Seculin, Bressan, Cesar, Spolli, Costa, Rigoni, Bastien, Izco, Floro Flores, Parigini, Jallow, Inglese. All.: Maran
Squalificati: –
Indisponibili: Gobbi, Sardo, Hetemaj

Sampdoria (3-4-1-2): Puggioni; Skriniar, Sala, Regini; Praet, Torreira, Palombo, Barreto; Alvarez; Muriel, Quagliarella.
A disp.: Krapikas, Tozzo, Krajnc, Eramo, Pavlovic, Djuricic, Linetty, Cigarini, Pereira, B. Fernandes, Budimir, Schick. All: Giampaolo
Squalificati: –
Indisponibili: Carbonero, Viviano, Amuzie, Silvestre, Dodò.

NAPOLI-TORINO 5-3, gol: Mertens (poker), Belotti, Chiriches, Rossettini, Iago Falque. 
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Albiol, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.
A disp.: Rafael, Sepe, Strinic, Maggio, Tonelli, Maksimovic, Diawara, Allan, Giaccherini, Rog, El Kaddouri, Gabbiadini. All.: Sarri
Squalificati: –
Indisponibili: Milik, Koulibaly

Torino (4-4-1-1): Hart; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Barreca; Zappacosta, Valdifiori, Baselli, Benassi; Ljajic; Belotti.
A disp.: Padelli, Castan, Ajeti, Lukic, Obi, Vives, Gustafson, Acquah, Martinez, Boyé, Maxi Lopez, Iago Falque. All.: Mihajlovic
Squalificati: –
Indisponibili: Molinaro, Bovo
PESCARA-BOLOGNA 0-3, gol: Masina, Dzemaili, Krejci.
Pescara (4-3-3): Bizzarri; Crescenzi, Gyomber, Campagnaro, Biraghi; Memushaj, Brugman, Verre; Benali, Manaj, Caprari.
A disp: Fiorillo, Pigliacelli, Zuparic, Zampano, Coda, Fornasier, Vitturini, Bruno, Cristante, Pettinari. All: Oddo
Squalificati: Aquilani
Indisponibili: Bahebeck, Mitrita, Pepe

Bologna (4-3-3): Mirante; Torosidis, Gastaldello, Maietta, Masina; Nagy, Viviani, Dzemaili; Mounier, Destro, Krejci.
A disp.: Da Costa, Sarr, Ferrari, Oikonomou, Krafth, Mbaye, Taider, Donsah, Pulgar, Floccari, Di Francesco, Okwonkwo. All.: Donadoni.
Squalificati:
Indisponibili: Rizzo, Sadiq, Verdi
UDINESE-CROTONE 2-0, gol: Thereau (doppietta).
Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Angella, Felipe, Samir; Fofana, Jankto, Kums; De Paul, Zapata, Thereau.
A disp.: Scuffet, Perisan, Ali Adnan, Wague, Faraoni, Badu, Evangelista, Hallfredsson, , Matos, Perica. All.: Delneri
Squalificati: Danilo (1)
Indisponibili: Penaranda, Ewandro, Armero, Heurtaux

Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ferrari, Ceccherini, Martella; Rohden, Crisetig, Barberis, Palladino; Trotta, Falcinelli.
A disp.: Cojocaru, Festa, Sampirisi, Dussenne, Mesbah, Fazzi, Salzano, Sulijc, Gnahorè, Stoian, Nalini, Simy, . All.: Nicola
Squalificati: Capezzi (1)
Indisponibili: Dos Santos, Tonev.