Serie A: Napoli ko a Torino. Lazio, Fiorentina e Sampdoria vittorie pesanti

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Marzo 2015 23:34 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2015 23:35
Serie A risultati diretta. Cagliari-Verona 0-1, dopo Sassuolo-Lazio

Benitez nella foto LaPresse

ROMA – Campionato italiano di calcio di Serie A, 25a giornata. 

La Fiorentina fa il colpo a San Siro contro l’Inter e supera la Sampdoria arrivando al quinto posto, nel giorno in cui la Lazio rinsalda il suo quarto posto con una squillante vittoria per 3-0 in trasferta annichilendo un Sassuolo protagonista di un campionato di rilievo, con tante avversarie di prestigio messe in difficoltà.

Soprattutto i biancocelesti cominciano a respirare aria Champions, vista la sconfitta del Napoli a Torino (1-0) nel posticipo, grazie a un gol di capitan Glik: la zona ‘nobile’ è ora distante appena 2 punti (45 a 43). In attesa del big match di domani Roma-Juve, l’impresa della giornata è quella dei viola: l’egiziano Salah ancora in gol, ed è 1-0 su un Inter che ha di nuovo smarrito la via della continuità. Vittoria ancora più preziosa, perche la Fiorentina ha chiuso in 9, complici gli infortuni di Tomovic e Savic e l’errore di Montella che sull’uscita del primo non si accorge della gravità e chiama il terzo cambio.

Una piccola nota stonata – come le probabili indisponibilita’ nella prossima sfida alla Lazio – che non inficia il momento d’oro della squadra di Montella. Frena invece il Napoli che smette l’abito europeo e torna quello di Palermo: poco incisivo, poco reattivo. Solo l’ingresso di Gabbiadini nel finale dà una scossa agli azzurri (palo su punizione per l’ex Samp), ma è ormai tardi. Gode invece Ventura che dopo l’impresa del San Mames, inanella un’altra impresa per il suo Toro, ora settimo in classifica. Oltre alla Lazio gode la Samp che torna al successo dopo cinque turni inguaiando l’Atalanta mentre il Verona conquista tre punti importanti vincendo in casa del Cagliari.

Toni spiana la strada col quarto gol consecutivo e il decimo stagionale e ora la panchina di Zola torna a rischio. Non riesce a superare il muro dell’Empoli invece il Palermo, nonostante una traversa di Vazquez in una gara divertente e poi un po’ nervosa. In chiave salvezza tre punti d’oro per il Cesena che stende la balbettante Udinese con un gol di testa di Rodriguez. E’ la Lazio, al terzo successo consecutivo, che impressiona per la scioltezza della manovra, la facilita’ di gioco e le occasioni da gol create. Schioda la partita una giocata d’autore di Felipe Anderson, al sesto centro stagionale, poi Zaza si mangia il pari, ma la Lazio domina il campo, chiude i giochi con un colpo di testa di Klose e dilaga con una puntata di Parolo.

Ora le speranze di Champions non sembrano una chimera per la quadrata formazione ben gestita da Pioli. Torna a vincere dopo una fase di impasse la Samp di Mihajlovic, tiene a distanza le milanesi cominciando a giovarsi dei nuovi innesti: il pari lo segna con una prodezza Muriel, il vantaggio viene innescato da una conclusione di Eto’o, con Okaka in agguato sulla mezza papera di Sportiello.

Si ingarbuglia la lotta per non retrocedere. Mentre il Parma vive il dramma societario che gli toglie sicurezza e le residue speranze di rimettersi in carreggiata, il Cesena conquista tre posti basilari affossando l’Udinese (prima del gol di Rodriguez Stramaccioni era scivolato su un gradino della panchina, quasi un segno del destino). Ora tutto torna in gioco per le sconfitte di Cagliari e Atalanta. Ma anche il Chievo non puo’ ritenersi al sicuro.

Risultati e marcatori di giornata.

TORINO-NAPOLI 1-0, gol: Glik 67′.

Torino: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, El Kaddouri, Gazzi, Farnerud, Darmian; Quagliarella, Martinez.

Napoli: Andujar; Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic; Gargano, David Lopez; Callejon, Hamsik, De Guzman; Higuain.

INTER-FIORENTINA 0-1, gol: Salah 56′.

INTER – Handanovic; Campagnaro, Vidic, Juan Jesus, Santon; Guarin, Medel, Brozovic; Kovacic; Icardi, Lukas Podolski All. Mancini.

FIORENTINA – Neto; Tomovic, Savic, Rodriguez, Pasqual; Kurtic, Badelj, Aquilani; Diamanti, Babacar; Ilicic All. Montella.

CAGLIARI-HELLAS VERONA 1-2, gol: Luca Toni 9′, Juanito Gomez 56′ e Daniele Conti 90′.

Cagliari (4-4-2): Brkic; Gonzalez, Rossettini, Diakité, Murru; Dessena, Conti, Donsah, Ekdal; Mpoku Longo.
A disp.: Colombi, Avelar, Capuano, Ceppitelli, F. Pisano, Crisetig, Barella, Hisbauer, Farias, Andrea Cossu, Joa Pedro, Cop. All.: G.Zola.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Francesco Balzano, m.Sau.

Verona (4-3-3): Benussi; E. Pisano, Marquez, Moras, Agostini; Ionita, Tachtsidis, Hallfredsson; Sala, Toni, Jankovic.
A disp.: Gollini, Martic, Marques, Sorensen, Brivio, Obbadi, G.Rodriguez, Greco, Campanharo, Obbadi, Lazaros, Nico Lopez. All.: Mandorlini .
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Rafael, Valoti, Saviola, Fernandinho.

ATALANTA-SAMPDORIA 1-2, gol: Stendardo 16′, Luis Muriel 68′ e Okaka 81′.

Atalanta: Sportiello, Bellini, Stendardo, Benalouane, Dramé, Emanuelson, Cigarini, Carmona, Gomez, Baselli, Denis.

Sampdoria: Viviano, De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini, Duncan, Palombo, Acquah, Eto’o, Okaka, Muriel.

CESENA-UDINESE 1-0, gol: Rodriguez 76′.

Cesena: Leali, Perico, Capelli, Krajnc, Magnusson, Carbonero, Mudingayi, De Feudis, Brienza, Djuric, Defrel.

Udinese: Karnezis, Herteux, Danilo, Wague, Widmer, Allan, Guilherme, Badu, Pasquale, Di Natale, Thereau.

PALERMO-EMPOLI 0-0.

Palermo: Sorrentino, Vitiello, Gonzalez, Andelkovic, Morganella, Rigoni, Jajalo, Chochev, Daprelà, Vazquez, Dybala.

Empoli: Sepe, Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara; Tavano, Maccarone.

SASSUOLO-LAZIO 0-3, gol: Felipe Anderson 45′, Klose 70′ e Parolo 76′.

Sassuolo: Consigli; Gazzola, Bianco, Acerbi; Biondini, Taider, Missiroli, Longhi; Berardi, Zaza, Sansone.

Lazio: Marchetti; Cavanda, De Vrij, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia, Parolo; F.Anderson, Mauri, Keita.

Lunedì si giocherà Roma-Juventus alle ore 21. Di seguito le PROBABILI FORMAZIONI.

 ROMA (4-2-3-1): De Sanctis; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; De Rossi, Nainggolan; Ljajic, Pjanic, Gervinho; Totti. All.: Garcia.

 JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Vidal, Marchisio, Pogba; Pereyra; Tevez, Morata. All.: Allegri.

Foto LaPresse sulla 25a giornata del campionato italiano di calcio di Serie A.