Serie A, Siena-Udinese: Asamoah carica

Pubblicato il 13 dicembre 2009 14:37 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2012 11:04

udineseL’Udinese è abituata alle situazioni difficili dalle quali è sempre riuscita a uscire e a rimettersi in carreggiata. Ne è consapevole Kwadwo Asamoah.

“Non siamo in una posizione facile. Anche l’anno scorso ci sono stati momenti difficili, ma abbiamo saputo superarli e alla fine siamo arrivati settimi – ha ricordato il centrocampista -.

Con il lavoro possiamo uscire da questa situazione e ripetere quella cavalcata finale. Scendiamo sempre in campo per giocare e vincere ogni incontro.

Adesso non ci stiamo riuscendo, ma lavoriamo duramente perchè questo diventi possibile”.

Domenica, nella 16esima giornata di serie A, contro il Siena l’imperativo è vincere. Dopo il ko al Dall’Ara con il Bologna, i friulani, che occupano la parte bassa della classifica con 18 punti, non possono permettersi passi falsi se vogliono evitare le inseguitrici. “Andiamo a Siena senza paura e per giocare la nostra partita”, ha ribadito Asamoah.

Non sarà facile la sfida con i toscani: ultimi in classifica con 9 punti insieme al Catania, gli uomini di Alberto Malesani sono reduci da una vittoria in rimonta proprio contro gli etnei.

Tre punti preziosi, soprattutto per il morale, perchè in chiave classifica il Siena ha ancora molto da fare. Continuano, intanto, i problemi per Malesani, soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo: rientra Rosi che ha scontato la squalifica, ma Ficagna potrebbe non essere della partita, a causa di una lieve distorsione alla caviglia sinistra rimediata durante l’allenamento.

E’ tornato ad allenarsi Rossettini dopo un lungo stop ma il suo rientro in campo è ancora lontano. Sulla destra, Rosi in ballottaggio con Reginaldo.

Pasquale Marino, intanto, prova il 4-3-3 con Isla come esterno nel tridente. Viene lasciato, così, da parte il 3-5-2 utilizzato contro Livorno e Bologna. Un modulo che i bianconeri conoscono meglio e più adatto anche per sopperire ad assenze importanti: Lukovic, Pasquale e Ferronetti, Obodo, Zimling, Di Natale, Sanchez e Pepe.

Malesani, reduce dalla vittoria con il Catania, è fiducioso per la sfida con il Siena. ” Abbiamo lavorato con il morale risollevato dopo la vittoria di domenica, i ragazzi si sono allenati bene senza bisogno di sollecitazioni: hanno sostenuto due doppie sedute, per stare di più sul campo. Ci sono tutti i presupposti per ottenere un ottimo risultato. Spero che questa volta la squadra riesca a partire subito, senza blocchi “.

Una sfida delicata contro un’avversaria da non sottovalutare che il tecnico veronese conosce bene. ” Le varie assenze, tra cui Di Natale e Pepe non devono farci prendere l’impegno con più tranquillità. Conosco bene l’Udinese, l’ho allenata.

L’obiettivo della società è una posizione medio-alta di classifica e quando le cose non vanno bene il presidente incalza. Non a caso sono partiti per il ritiro un giorno prima “. Malesani sta già pensando anche al mercato di riparazione.

” Le idee sono chiare. Un po’ di esperienza manca, ma chi sta giocando sta facendo la sua parte. Gennaio è ancora lontano e ora è importante che ci concentriamo sulle partite che ci separano dalla riapertura delle trattative “.

EUROSPORT

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other