Serie B: Ancona in cima al campionato cadetto. Lecce sale al terzo posto.

Pubblicato il 28 Ottobre 2009 2:36 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2009 2:36

Mastronunzio manda in estati i tifosi dell’Ancona. I biancorossi si impongono per 2-1 contro il derelitto Piacenza, diciottesimo in campionato, e conquistano la vetta della classifica.

nassi_mastronunzioScavalcati Frosinone, Torino, Cesena e Lecce. Il risultato finale non deve ingannare: il Piacenza non ha mollato mai ed ha creato più di un grattacapo alla nuova capolista.

Sul risultato di 2-0 per l’Ancona, quando la partita sembrava in cassaforte, il giovane Niangollan, al 72′, ha riportato in corsa il Piacenza. Sono stati 15 minuti finali di pura sofferenza ma poi si è potuto liberare l’urlo dei tifosi dei marchigiani.

Impetuosa rimonta in classifica del Lecce. I giallorossi, galvanizzati dallo 0-3 nel derby conttro il Gallipoli del turno precedente, riescono a superare anche la Reggina e a portarsi al terzo posto in classifica.

La partita è a dir poco rocambolesca: la cura Iaconi sembra fare effetto ed una Reggina autoritaria si porta per ben due volte in vantaggio allo Stadio Via del Mare.

Bonazzoli porta in vantaggio, su calcio di rigore, gli amaranto, bomber Marilungo pareggia il conto al 45′ e Pagano riporta in avanti i suoi al 73′. Partita finita? Chiedete a Baclet…

Il “Thierry Henry” di Lecce si sveglia da un lungo letargo e, tra l’82’ e il 90′, mette a segno una preziosissima doppietta personale. Il Lecce vince la partita ed agguanta Cesena e Torino al terzo posto in classifica.

Grave passo falso dell’Empoli che, in casa, pareggia 1-1 contro la Triestina e rimane al settimo posto in classifica. Eppure la gara si era messa bene per i toscani: Eder, al 39′, aveva portato in vantaggio i suoi con un meraviglioso gol.

La Triestina non molla e riesce a raggiungere l’insperato pareggio al 63′ grazie ad un gol del giovane del vivaio dell’Inter Siligardi. Per i rossi questo “x” vale il quindicesimo posto nella classifica generale. L’Empoli rimane meno quattro punti dalla vetta.

Il Brescia esce tra i fischi dello Stadio Rigamonti. La partita contro il Gallipoli doveva caratterizzare il definitivo salto di qualità per le Rondinelle ma, invece, ha segnato il riscatto della squadra pugliese di Giannini.

La rete della vittoria per il Gallipoli è stata messa a segno da Sosa al 68′. In caso di vittoria il Brescia si sarebbe portato al sesto posto, zona Play-Off, ora con questo Ko si colloca al decimo posto. I pugliesi grazie a questi splendidi tre punti si trovano in zona salvezza: sedicesima posizione per loro.

La classifica di Serie B è molto corta e tutto può ancora avvenire.

Classifica 11ª giornata:

Ancona 22
Frosinone 21
Torino 20
Cesena 20
Lecce 20
Padova 18
Empoli 18
Sassuolo 17
Vicenza 16
Brescia 16
Modena 16
Cittadella 15
Grosseto 14
Ascoli 14
Triestina 13
Gallipoli 12
Albinol. 10
Piacenza 9
Reggina 9
Mantova 8
Crotone 7
Salern. 5