Serie B: Livorno a -1 dal Sassuolo, sale il Varese, colpo del Cesena

Pubblicato il 2 Febbraio 2013 19:58 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2013 19:58
Serie B: Livorno a -1 dal Sassuolo, sale il Varese, colpo del Cesena

Serie B: Livorno a -1 dal Sassuolo, sale il Varese, colpo del Cesena

ROMA – Tutto sulla ventiquattresima giornata del campionato italiano di calcio di Serie B  (classifica e calendario delle partite).

  I risultati:

A Brescia: Brescia-Spezia 0-0
A Cittadella: Cittadella-Crotone 2-2
A Grosseto: Grosseto-Padova 1-1
A Livorno: Livorno-Pro Vercelli 2-0
A Novara: Novara-Cesena 0-1
A Reggio Calabria: Reggina-Verona 1-1 (giocata ieri)
A Sassuolo: Sassuolo-Empoli 1-1
A Terni: Ternana-Bari 0-0
A Varese: Varese-Modena 2-0
A Vicenza: Vicenza-Juve Stabia 1-2
Lunedi’ (ore 20,45): Ascoli-Lanciano.

Primo successo dell’anno per il Livorno, conquistato grazie ai gemelli del gol Paulinho e Siligardi, che nella seconda parte della ripresa piegano la resistenza della Pro Vercelli.

Ora i toscani consolidano il secondo in classifica alle spalle del Sassuolo (recuperando due punti agli emiliani) e allungano sul Verona, che e’ terzo.

Gli amaranto partono forte e spaventano subito gli ospiti con una punizione di Emerson che sfiora la traversa, ma l’occasione piu’ clamorosa passa dai piedi di Dionisi al 10′: l’attaccante lanciato in profondita’ spara sul portiere. Quando i i padroni di casa calano i piemontesi prendono coraggio sfiorando il gol al 37′ quando Eusepi sbaglia un facile ‘tap in’ da due passi.

Nella ripresa il copione non cambia, con il Livorno che fa la partita, sostenuto anche da un buon centrocampo dove si e’ fatto subito apprezzare il neo arrivato Duncan.

Al 26′ Paulinho devia in gol di testa un cross di Bernardini. La Pro accusa il colpo e non riesce piu’ a reagire e al 38′ arriva il raddoppio di Siligardi, al quattordicesimo centro stagionale, con un gol spettacolare di destro dal limite dell’area.

Il Cesena si vendica della sconfitta subita all’andata espugnando il ‘Piola’ di Novara in una sfida importante in chiave salvezza. Gli azzurri di casa, usciti ben poco rinforzati dal mercato di riparazione e con troppi elementi infortunati (tra cui il bomber Gonzalez), non sono riusciti a recuperare il gol messo a segno al 28′ del primo tempo da Tonucci su calcio d’angolo. Anzi, in un paio di occasioni sono stati i cesenati a sfiorare il raddoppio.

Solo nel finale il Novara (che ha reclamato per due episodi dubbi in area ospite) prima con Rubino e poi con Lazzari e Seferovic sono andati vicini al pareggio. E proprio all’ultimo istante Campagnolo ha deviato sul palo un tiro di Colombo. Ma evidentemente non era giornata.

Il Grosseto pareggia in casa con il Padova 1-1 (1-0). I biancorossi maremmani passano in vantaggio dopo 16′ del primo tempo grazie ad un’autorete di Piccinni. Il pareggio del Padova lo segna Aniello Cutolo su calcio di rigore al 5′ di recupero dopo un fallo di mano plateale di Padella nel cuore dell’area di rigore.

Pareggio all’ultimo respiro tra Crotone e Cittadella allo stadio Tombolato. I calabresi passano in vantaggio al 13′ con Eramo, bravo a sfruttare un assist involontario di Pellizzer.

I padroni di casa subiscono per lunghi tratti il gioco del Crotone che raddoppia al 25′ con Crisetig che da fuori area trova il varco giusto. I veneti accorciano le distanze con Eros Schiavon al quarto d’ora della ripresa su punizione da 20 metri. Al 6′ della ripresa e’ il difensore del Cittadella Coy a metterla dentro al termine di una mischia in area sul terzo cross consecutivo dei padroni di casa che agguantano cosi’ un punto all’ultimo respiro.

Il Varese ha battuto il Modena 2-0. Biancorossi in vantaggio con l’esordiente Franco (entrato alla mezz’ora del primo tempo al posto dell’infortunato Rea) all’11’ st. Raddoppio di Filipe Gomes al 32′ st.

Al Vicenza non basta l’arrivo in panchina di Alessandro Dal Canto e allo stadio Menti passa anche la Juve Stabia che s’impone per 2-1. Partita disputata su un campo ai limiti della praticabilita’ dove l’arbitro Borriello di Mantova e’ stato il peggiore in campo. Campani in gol al 28′ del primo tempo con Cellini; nella ripresa il Vicenza trova il pareggio al 12′ su un calcio di rigore. Poi Juve Stabia ha trova il gol della vittoria con Improta al 31′.

Finisce 1-1 tra Sassuolo ed Empoli, una partita decisamente non bella ma con la scusante di un campo in pessime condizioni. Il vantaggio della capolista e’ venuto su rigore, trasformato da Terranova al 21′ della ripresa, per un fallo di Laurini su Magnanelli.

Il pareggio degli ospiti, che al 28′ del primo tempo avevano perso il tecnico Sarri, espulso per proteste, e’ arrivato al 33′ st con Regini che di testa ha capitalizzato al meglio un angolo di Signorelli. Nel finale, Sassuolo ancora vicino al gol.

Pareggio a reti bianche tra Ternana e Bari. Primo tempo equilibrato tra le due squadre. Padroni di casa vicini alla rete in avvio di ripresa al 3′ con Ceravolo. Un minuto dopo Lamanna ancora decisivo due volte. Al 45′ st ci prova il Bari con un tiro rasoterrra in diagonale di Rossi che termina di poco fuori alla destra di Brignoli.

Brescia e Spezia non si fanno male. La partita del Rigamonti finisce 0-0. Risultato giusto e figlio del grande equilibrio nella che si e’ visto in campo fin dalle prime battute di una partita nella quale l’occasione piu’ clamorosa e’ capitata al Brescia a meta’ ripresa: conclusione di Corvia e sulla ribattuta di Guarna, traversa colpita da Bouy da meno di due metri.