Shad Gaspard, l’ex wrestler è morto annegato per salvare il figlio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2020 21:19 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2020 21:19
Wrestling, Ansa

Shad Gaspard, l’ex wrestler è morto annegato per salvare il figlio (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Era scomparso due giorni fa, travolto da una forte corrente, durante una nuotata con il figlio.

Figlio che è riuscito a mettersi in salvo.

Ora è ufficiale: è morto l’ex wrestler della Wwe Shad Gaspard.

Dopo due giorni di ricerche il cadavere dell’ex wrestler della Wwe, scomparso a Venice Beach, è stato trovato nella notte da alcuni passanti.

Il corpo è stato ritrovato sulle rive di una spiaggia vicinissima a Venice Beach.

In lutto tutto il mondo del wrestling.

Il patron della WWE Vince McMahon in questi giorni, prima della tragica notizia, aveva augurato il meglio alla famiglia di Gaspard.

La moglie del lottatore, durante le ricerche, sempre prima del ritrovamento del corpo, aveva voluto ringraziare le forze dell’ordine:

“Ci piacerebbe esprimere la nostra gratitudine ai primi soccorritori che hanno salvato Aryeh, ai bagnini, alla guardia costiera, ai sommozzatori, ai vigili del fuoco e alla polizia per i loro continui sforzi per aiutarci a trovare il nostro amato Shad. Shad è un combattente, un guerriero, ha un’anima magica. 

Speriamo e preghiamo per il suo ritorno. Come famiglia, vi ringraziamo per tutti i vostri messaggi e per il vostro interesse. Per favore, continuate a mandarci la vostra positività e le vostre preghiere per il nostro amato Shad.  Da tutta la famiglia Gaspard e Chittick.”

Gaspard era soprannominato The Beast, La Bestia. In coppia con con JTG ha formato il tag team Cryme Time.

Dopo l’esperienza nel mondo del wrestling Gaspard si è dedicato anche al cinema dove ha anche avuto un ruolo nel film della Marvel Black Panther. (Fonte: La Gazzetta dello Sport).