Shakhtar Donetsk, 6 giocatori sudamericani non tornano in Ucraina: “Pericoloso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Luglio 2014 8:51 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2014 8:55
Shakhtar Donetsk, 6 giocatori sudamericani non tornano in Ucraina: "Pericoloso"

Shakhtar Donetsk, 6 giocatori sudamericani non tornano in Ucraina: “Pericoloso” (foto Lapresse)

DONETSK – Shakhtar Donetsk nel caos: 6 giocatori sudamericani non vogliono tornare in Ucraina perché pensano che la situazione sia diventata troppo pericolosa.

I brasiliani Alex Teixeira, Fred (omonimo del centravanti che ha giocato il Mondiale), Douglas Costa, Dentinho e l’argentino Ferreyra, non hanno voluto prendere l’aereo per l’Ucraina dopo l’amichevole persa 4-1 con il Lione, sabato sera, ad Annecy. Lo ha riferito l’agenzia ITAR-TASS.

Sul proprio sito internet il club, campione d’Ucraina in carica, annuncia l’arrivo della squadra a Leopoli, dove il 22 luglio lo Shakhtar deve giocare la Supercoppa contro la Dinamo Kiev.

Anche il centrocampista argentino del Metalist Kharkov Sebastian Blanco si è rifiutato di rientrare con la squadra al termine del ritiro svolto in Austria, riferisce l’agenzia E-Sport. “Dopo la tragedia dell’aereo della Malaysia Airlines non ho alcuna intenzione di tornare in Ucraina – ha affermato il giocatore – la situazione nel paese non è normale. Ho deciso di rimanere a Buenos Aires”.

La Federcalcio ucraina ha respinto la proposta di rinviare l’inizio del campionato di calcio, prevista per venerdì 25 luglio, nonostante lo stato di guerra civile in alcune zone del paese.