Slavia-Inter, Lukaku reagisce a insulti razzisti. Arbitro gli annulla gol

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 27 Novembre 2019 21:59 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2019 21:59
Slavia-Inter, Lukaku reagisce a insulti razzisti. Arbitro gli annulla gol

Slavia-Inter, Lukaku reagisce a insulti razzisti

PRAGA (REPUBBLICA CECA) – Episodio quantomeno singolare al 34′ di Slavia Praga-Inter. I nerazzurri hanno appena segnato il due a zero con Lukaku, autore di una prestazione straordinaria, ma il belga è tutto meno che felice. Anzi appare furioso. Il perché lo lascia intendere portandosi la mano verso l’orecchio, ha ascoltato dei cori razzisti che lo hanno ferito. Lukaku va dall’arbitro per far sentire le sue ragioni ma il direttore di gara ha ben altro per la testa… 

L’arbitro si reca al monitor del var a bordo campo per vederci chiaro su un episodio da moviola che gli è stato segnalato dai suoi assistenti. Così il direttore di gara si rende conto che poco prima l’azione del gol dell’Inter, lo Slavia avrebbe meritato un rigore per un intervento scomposto di De Vrij nella sua area di rigore. 

Così l’arbitro torna in campo, annulla il gol a Lukaku e assegna il calcio di rigore allo Slavia. Grazie a questa sua decisione, i padroni di casa hanno pareggiato chiudendo il primo tempo sul risultato di uno a uno. 

Non è la prima volta che Romelu Lukaku si lamenta di insulti razzisti nei suoi confronti. Quest’anno ha già espresso il suo malcontento dopo aver ricevuto dei buu razzisti a Cagliari, al momento dell’esecuzione del calcio di rigore poi segnato. In quella circostanza, Lukaku ha protestato tramite Instagram, questa volta lo ha fatto in maniera piuttosto palese in campo ma non ha ricevuto un aiuto da parte del direttore di gara.