Sneijder-Inter, è rottura. C’è l’offerta del Fenerbache

Pubblicato il 3 Dicembre 2012 16:36 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2012 16:37
Wesley Sneijder in azione

Wesley Sneijder in azione (LaPresse)

MILANO – E’ rottura tra Wesley Sneijder e l’Inter. A diffondere la notizia è  l’entourage del giocatore dopo l’incontro avvenuto in mattinata con i dirigenti dell’Inter: “Sneijder non si inchina alla proposta dell’Inter e non giocherà a Milano perché non ha accettato l’estensione del contratto”.

All’incontro, durato circa due ore, che si è svolto nell’ufficio del ministro delle finanze nerazzurro Rinaldo Ghelfi, hanno partecipato oltre a Sneijder e il suo entourage, Ghelfi, Marco Branca, Piero Ausilio e l’avvocato Angelo Capellini. Il primo a lasciare il vertice era stato il calciatore che, visibilmente irritato, aveva rilasciato questa breve dichiarazione: “Sono sempre stato bene, nel pomeriggio saprete qualcosa da parte nostra”.

Il rapporto tra l’Inter e Sneijder è ormai irrimediabilmente compromesso e l’addio è sempre più vicino. Il procuratore di Sneijder, Soren Lerby, si è presentato all’incontro con un’offerta del Fenerbahçe: “Il club turco e l’Inter nei prossimi giorni discuteranno di Wesley”. L’Inter ha replicato con un rinnovo e relativa spalmatura dell’ingaggio.

Per ora il clima resta teso e lo sgarbo di Wesley Sneijder fatto al presidente Massimo Moratti è uno dei motivi principali che sta alla base della cercata separazione tra le parti. L’Inter dal canto suo fa filtrare di essere soddisfatta del vertice e che nei prossimi giorni è già prevista una nuova riunione.