Calcio, Sneijder elogia Mourinho: “Pronto a morire per lui, ma se lo tratti male…”

Pubblicato il 30 Novembre 2010 12:33 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2010 12:36

Wesley Sneijder

Mourinho? ”Incredibile”, con ”il suo modo di mostrarti che sa gestire tutte le situazioni”. E’ il guidizio di Wesley Sneijder, che in un’intervista al settimanale France Football racconta il suo percorso calcistico, dalle giovanili dell’Ajax alle vittorie con l’Inter, soffermandosi sul rapporto con lo ‘Special One’.

”Una volta – racconta – mi ha detto ‘Wesley hai l’aria stanca, prenditi qualche giorno di riposo, vai al sole con tua moglie e tua figlia’. Tutti gli altri allenatori mi parlavano solo di allenamenti, lui mi mandava in spiaggia. Cosi’ sono partito per Ibiza tre giorni. Quando sono tornato, ero disposto a uccidere e morire per lui”.

Per Mourinho, ricorda ancora Sneijder, ”la cosa piu’ importante non e’ tanto l’allenamento, ma il recupero. Quando giocavamo solo la domenica, lavoravamo come dei matti durante la settimana. Fisico, tattica. Capitalizzavamo per il seguito”. La pazienza dell’allenatore portoghese con i giocatori, pero’, e’ limitata. ”Se lo tratti male, luI ti trattera’ peggio. Non bisogna fare gli stupidi con lui”.