Sofan, l’applicazione per guardare la partita sul divano degli altri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2018 13:31 | Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2018 13:32
Sofan, l'applicazione per guardare la partita sul divano degli altri

Sofan, l’applicazione per guardare la partita sul divano degli altri

ROMA – Nasce Sofan, l’applicazione per condividere la televisione e guardare la partita sul divano degli altri. L’idea è di tre studenti universitari, due di Palermo e uno di Milano.

“L’idea di è venuta vivendo all’estero, tra Amsterdam, Londra e Madrid. Abbiamo tutti notato che è più facile conoscere persone e stinger amicizie quando ci sono le partite di mezzo. Gli universitari che si trovano in una città che non conoscono hanno bisogno di incontrare qualcuno con i loro stessi interessi. Ci siamo accorti che la domanda c’era, bisognava creare l’offerta” dice a Repubblica Federico Torno, che ha venticinque anni ed è uno dei fondatori.

Pochi giorni fa è stato lanciato online, al sito https://sofan.it/ il form che raccoglie le richieste di chi si offre di accogliere gli ospiti e aprire le porte di casa sua nei giorni e negli orari delle partite.

L’obiettivo è quello di trascorrere in compagnia una serata. I padroni di casa non guadagnano niente. “Riceveranno un rimborso spese per l’ospitalità. Il prezzo dobbiamo ancora deciderlo, ma pensiamo che si aggirerà intorno ai 5/7 euro”.

Un modo per recuperare almeno in parte i soldi dell’abbonamento tv. “In fondo abbiamo creato un’applicazione per organizzare ciò che abbiamo sempre fatto a casa nostra durante le serate di campionato o Champions League. Solo che con Sofan al posto degli amici invitiamo dei perfetti ma selezionati sconosciuti. Attraverso il calcio abbiamo trovato un modo per fare amicizia quando sei lontano da casa e non conosci ancora nessuno”.