Sorpresa a Stoccolma, Bolt superato da Gay nei 100 metri piani

Pubblicato il 6 agosto 2010 22:08 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2010 22:21

Usain Bolt

 Incredibile ma vero. Usain Bolt perde una sfida sui 100 metri piani. A riuscire nell’impresa di battere il campionissimo giamaicano detentore del record mondiale è lo statunitense Tyson Gay, che stravince la prova nel meeting di Stoccolma con un bel 9″83.

Subito dopo l’arrivo, Usain Bolt è andato ad abbracciare Tyson Gay per congratularsi con lui. Dopo il secondo posto di Stoccolma due anni fa, il fuoriclasse giamaicano aveva collezionato solo vittorie: 14 di fila. Ai Mondiali di Berlino 2009, un anno fa, aveva preceduto sulla linea del traguardo proprio Gay. Terzo si è classificato stasera Richard Thompson (Trinidad e Tobago), con il tempo di 10”10.

In precedenza Bolt e Gay avevano vinto le rispettive semifinali: più agevolmente l’americano (10”01), recuperando negli ultimi metri l’olimpionico (10”10). Il primatista mondiale – che in questa stagione aveva già vinto ai meeting di Daegu (Corea del sud), Losanna e Parigi – ha ammesso di essere partito male.

”Ho sempre detto che potevo essere battuto, è successo”, ha dichiarato, promettendo comunque di ”riconcentrarsi” presto. Nelle due precedenti sfide, Bolt aveva superato Gay, ogni volta stabilendo il record del mondo (9”72 a New York nel 2008 e 9”58 a Berlino nel 2009). I tre uomini più veloci del mondo si ritroveranno al meeting di Bruxelles il 27 agosto: ci sarà infatti anche il giamaicano Asafa Powell, oggi assente per infortunio.