Euro 2016: Italia con Belgio, Svezia e Irlanda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2015 19:49 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2015 19:51

ROMA – Il sorteggio di Euro 2016. L’Italia di Antonio Conte, che non era testa di serie, è stata inserita nel Girone E con il Belgio, squadre che guida la classifica Fifa, Irlanda e Svezia, Nazionale di Zlatan Ibrahimovic.

Questo il calendario del girone E degli azzurri a Euro 2016.
– 13 giugno (h 21) Belgio-Italia a Lione.
– 17 giugno (h 15) Italia-Svezia a Tolosa.
– 22 giugno (h.21) Italia-Irlanda a Lille.

Di seguito l’elenco con tutti i gironi di Euro 2016.

Gruppo A: Francia, Albania, Romania, Svizzera.
Gruppo B: Inghilterra, Galles, Russia, Slovacchia.
Gruppo C: Germania, Irlanda del Nord, Ucraina, Polonia.
Gruppo D: Spagna, Turchia, Repubblica Ceca, Croazia.
Gruppo E: Belgio, Irlanda, Svezia, Italia.
Gruppo F: Portogallo, Islanda, Ungheria ed Austria.

I numeri uno al mondo e il ‘migliore’. Stando alle definizioni, l’Italia di Antonio Conte pesca brutti avversari dall’urna di Parigi per Euro 2016. Gli azzurri – ha decretato David Trezeguet con un ‘golden gol’, pescando la pallina Italia proprio nel finale – sono nel gruppo E, quello col Belgio, l’Irlanda e la Svezia di Zlatan Ibrahimovic.

La festa Uefa, dal can can iniziale alla conduzione di Gullit e Lizarazu, ha provato a mascherare l’imbarazzo per l’assenza di ‘Le Roi’ Platini, presidente Uefa e grande mentore dell’Europeo in terra di Francia ma costretto a tenersi lontano dallo scandalo Fifa. Etichetta e protocollo sono passati in secondo piano quando le palline con le 24 squadre hanno definito il quadro di Euro 2016. Che alla fine non sorride agli azzurri.

Poteva andare forse peggio, viste le previsioni della vigilia e la fascia 2 nella quale la nazionale era finita, ma poteva andare decisamente meglio visti gli incroci usciti dall’urna Uefa. Non è più tempo di calcoli, pero’: c’è gia’ il calendario, che propone a Conte subito la sfida alla nazionale di Marc Wilmots. Gli azzurri ritroveranno il Belgio dei giovani talenti il 13 giugno a Lione.

Un mese fa, a Bruxelles, andò male: gol di Candreva e poi crollo azzurro, fino al 3-1 dei Diavoli Rossi che negli ultimi mesi hanno scalato le classifiche mondiali fino al primo posto. Seconda partita quattro giorni dopo, a Tolosa, contro la Svezia: sarà un incrocio con una vecchia conoscenza, quello Zlatan Ibrahimovic che proprio oggi, al sito Uefa, ha ribadito l’autostima includendosi nel suo dream team ideale di attaccanti moderni, tra Messi e Zidane.

Il suo nome è anche un fantasma che rievoca il gol di tacco, in acrobazia, a Porto all’Europeo 2004, e il successivo ‘biscotto’ tra Svezia e Danimarca, un 2-2 che eliminò per il complicato calcolo dei gol l’Italia di Trapattoni.

Stavolta il rischio biscotto si addolcirebbe di cioccolato belga, visto che l’ultima è tra le due rivali di maggior pericolo, Diavoli Rossi e svedesi appunto: ma e’ un rischio attutito, in parte dall’avversario azzurro dell’ultima giornata (l’Irlanda il 22 giugno a Lille), in parte dalla possibilità nella peggiore delle ipotesi di qualificarsi anche come terza.

Il primo europeo a 24 propone infatti una formula allargata, stavolta dalla prima fase passeranno indenni 16 squadre: le prime due e quattro terze su sei gruppi. Un turno in più, con gli ottavi, e un torneo che durerà un mese: le tre sedi di partita dell’Italia (Lione al centro sud, Lille e Tolosa al nord) non sembrano sufficienti a far cambiare idea al ct azzurro sul ritiro di Montpellier.

Dal sorteggio non sono usciti gironi di ferro, il più equilibrato appare il gruppo D: la Spagna campione d’Europa uscente (vinse la finale di Kiev con l’Italia di Prandelli) ha pescato la Turchia di Terim, la Repubblica Ceca qualificatasi tra le prime e la Croazia rientrata dalla porta dei ripescaggi e con un potenziale tecnico sempre pericoloso. E’ una prima assoluta quella dell’Albania dell’italiano De Biasi, che e’ stata sorteggiata nel girone della Francia.

I padroni di casa apriranno il 10 giugno il torneo contro la Romania, a St. Denis, in una partita che si preannuncia blindatissima dopo gli attentati di Parigi del novembre scorso che hanno toccato pesantemente anche lo stadio parigini.

Il girone A si completa con la Svizzera allenata da Petkovic. Derby britannico nel gruppo B: l’Inghilterra incrocia il Galles di Gareth Bale, più Russia e Slovacchia. Altro ‘derby’ e’ Germania-Polonia, nel gruppo C che si completa con Irlanda del Nord e Ucraina. Chiude il Portogallo; nell’F, a Cristiano Ronaldo sono capitati gli avversari probabilmente più morbidi, Islanda, Austria e Ungheria.