Spagna-Italia in diretta tv su Rai 1 HD

Pubblicato il 1 luglio 2012 10:00 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 9:30

Spagna – Italia finale Euro 2012

ROMA – La finalissima di Euro 2012 Spagna-Italia, in onda alle 20.30 di domenica 1 luglio, verrà trasmessa in diretta tv oltre che su Rai1 e in simulcast su RaiSport1 e RaiHD.

Poco meno di un mese fa pensare all’Italia in finale di Euro 2012 era utopistico. E anche per le quote Snai la conquista del titolo da parte degli azzurri era cosi’ remota che la nazionale di Prandelli era quotata 12: alla vigilia della sfida con la Spagna che vale il tetto d’Europa il valore e’ sceso a 2,05, ritoccato al ribasso rispetto a ieri (2,10) in conseguenza di una tendenza di gioco in aumento da parte degli scommettitori. La Spagna rimane comunque favorita, con quota 1,67 (ieri era 1,65).

Per il risultato al 90′ minuto, la vittoria delle Furie Rosse e’ a 2,35, per l’Italia quota 2,90, il pareggio a 3,30.

Mario Balotelli come primo marcatore dell’incontro e’ quotato 7,00, davanti a Torres (9,00), Fabregas e Iniesta a 10, Cassano e Silva a 12. SuperMario rimane favorito per conquistare il titolo di capocannoniere, con quota stabile a 2,20. Il risultato esatto piu’ atteso alla fine dei tempi regolamentari e’ l’1-1, quotato 6,00, poi 0-0 e 1-0 per la Spagna a quota 7,00, 2-1 e 0-1 a 8,50, 1-2 a 9,00, 2-0 a 10.    Se si andasse ai supplementari la Spagna e’ quotata campione a 11, stessa quota per l’Italia, e quota uguale per entrambe le squadre anche in caso di calci di rigore (10).

Sono 30 i precedenti tra Italia e Spagna (3 ai Mondiali, 4 agli Europei, 4 alle Olimpiadi – quando partecipavano le selezioni maggiori – e 19 in amichevole) con bilancio di 10 vittorie azzurre, 12 pareggi e 8 successi della Spagna. Nelle 4 sfide valide per le fasi finali europee l’Italia e’ imbattuta contro la Spagna: score di 1 vittoria (1-0 a Francoforte, ad Euro ’88, rete di Vialli al 73′) e 3 pareggi (0-0 a Milano, Euro ’80, 0-0 a Vienna con qualificazione iberica 4-2 ai rigori, ad Euro 2008 nei quarti di finale, infine 1-1 il 10 giugno scorso a Danzica, con gol di Di Natale al 61′ e Fabregas al 64′).

– Precedenti agli Europei    12/06/1980    Milano       fase a gironi   Italia-Spagna  0-0    14/06/1988    Francoforte  fase a gironi   Italia-Spagna  1-0 22/06/2008    Vienna       quarti finale   Italia-Spagna  0-0 d.t.s. (2-4 d.c.r.)  10/06/2012    Danzica      fase a gironi   Italia-Spagna  1-1 Italia sconfitta una sola volta in tornei ufficiali: 92 anni fa. Sono 7 i precedenti nelle altre manifestazioni internazionali, di cui 4 alle Olimpiadi e 3 ai Mondiali: il bilancio vede 4 vittorie azzurre, 2 pareggi ed 1 sola affermazione della Roja, il 2-0 alle Olimpiadi di Anversa del 1920.

Precedenti nelle altre competizioni   02/09/1920   Anversa   Olimpiadi  Spagna-Italia  2-0  25/05/1924   Parigi    Olimpiadi  Italia-Spagna  1-0  01/06/1928   Amsterdam Olimpiadi  Italia-Spagna  1-1 d.t.s. 04/06/1928   Amsterdam Olimpiadi – rip.Italia-Spagna 7-1 31/05/1934   Firenze   Mondiali quarti Italia-Spagna 1-1 d.t.s. 01/06/1934   Firenze   Mondiali rip. quarti Italia-Spagna 1-0 09/07/1994   Boston    Mondiali quarti Italia-Spagna 2-1      Gianluigi Buffon ed Antonio Cassano, se giocano, salgono a quota 13 presenze europee e aggancerebbero al primo posto della classifica dei pluri-presenti azzurri Del Piero e Paolo Maldini (13 presenze). L’ultima sconfitta subita dall’Italia agli europei risale al 9 giugno 2008 quando, a Berna, fu superata 0-3 dall’Olanda, in quello che e’ il massimo ko azzurro. Nelle successive 8 partite lo score e’ di 3 successi e 5 pareggi.

Iker Casillas vanta 13 presenze in fasi finali europee ed e’ diventato, proprio a Euro 2012, il pluripresente della Spagna; secondo con 12 Torres. Terzi Fabregas, Iniesta e Xabi Alonso, a quota 11 dopo la semifinale. Prima di Euro 2012 il primatista era Gordillo con 10. E’ in corso la serie positiva piu’ lunga della Spagna ma anche quella assoluta, nella storia degli Europei: 11 gare senza sconfitte, striscia ottenuta sommando i 6 successi di Austria/Svizzera 2008 e i 5 della fase a gironi a Euro 2012, con bilancio di 8 successi (4-1 sulla Russia, 2-1 sulla Svezia e 2-1 sulla Grecia nella fase a gironi 2008, 3-0 sulla Russia, semifinale 2008 ed 1-0 sulla Germania nella finalissima 2008; 4-0 sull’Irlanda ed 1-0 contro la Croazia nella fase a gironi 2012 e 2-0 sulla Francia ai quarti di finale 2012) e 3 pareggi (0-0 dopo over-time contro l’Italia, 4-2 iberico ai rigori ai quarti di finale 2008, 1-1 – sempre contro gli azzurri – nella fase a gironi 2012 e 0-0 al 120′ contro il Portogallo nella semifinale di Euro 2012, poi 4-2 ai rigori). L’ultima sconfitta spagnola agli europei e’ stata firmata dal Portogallo, 0-1 il 20 giugno 2004, con rete di Nuno Gomes.

Le 11 gare senza sconfitte rappresentano la serie positiva record delle ”furie rosse” e il primato nella competizione: in precedenza si erano fermate a 10 gare utili consecutive l’Italia (5 giugno 1968-17 giugno 1988, con 4 successi e 6 pareggi), la Germania (14 giugno 1972-17 giugno 1984, con 7 successi e 3 pareggi) e l’Olanda (15 giugno 1988-13 giugno 1996, con 7 successi e 3 pareggi).         Nelle ultime 8 gare giocate in fasi finali europee, la Spagna ha subito una sola rete, quella di Di Natale al 61′ di Italia-Spagna 1-1 del 10 giugno scorso.

Nelle altre 7: 0-0 contro l’Italia al 120′ ai quarti 2008, 3-0 sulla Russia nella semifinale 2008, 1-0 alla Germania nella finalissima 2008, 4-0 all’Irlanda e 1-0 alla Croazia nei gironi 2012, 2-0 sulla Francia nei quarti 2012 e 0-0 al 120′ contro il Portogallo nella semifinale di Euro 2012. La porta iberica  e’ inviolata da 419′, i residui 29′ della gara contro l’Italia piu’ le tre vinte al 90′ contro Irlanda (4-0), Croazia (1-0) e Francia (2-0) e i 120′ della semifinale contro il Portogallo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other