Assurdo a Ferrara, monitor del VAR non funziona ma arbitro dà rigore contro la Juventus

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Febbraio 2020 19:58 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2020 21:15
Spal-Juventus, rigore: monitor var non funziona, arbitro lo dà contro la Juve

Spal-Juventus, il monitor del var non funziona ma l’arbitro assegna comunque il rigore contro i bianconeri (fermo immagine Sky Sport)

FERRARA – Clamoroso a Ferrara. Nel corso del secondo tempo di Spal-Juventus, sul punteggio di due a zero per i bianconeri con gol di Cristiano Ronaldo e Aaron Ramsey, l’arbitro ha deciso di rivedere al VAR un episodio controverso.

A velocità normale, non aveva assegnato il rigore alla Spal per un fallo di Rugani ai danni di Missiroli. Allora è stato richiamato all’ordine dai suoi assistenti che si trovavano davanti ai monitor della stanza del var così ha deciso di consultare il monitor collocato a bordo campo in prima persona. 

Spal-Juventus, il monitor del VAR non funziona? E’ comunque rigore contro i bianconeri. 

Quando è andato a vederlo ha avuto una spiacevole sorpresa. Il monitor del VAR non funzionava. Era fuorigioco. Quindi lui si trovava davanti ad un monitor inutilizzabile. Avrà pensato, cosa faccio adesso? E’ quasi comico decidere dopo aver visto niente. Se prima avevi dubbi, come hai fatto a chiarirteli adesso?

L’arbitro è stato costretto a fidarsi delle impressioni dei suoi assistenti e ha concesso il calcio di rigore ai padroni di casa. Petagna lo ha segnato e ha fissato il risultato sul definitivo due a uno per la Juventus. 

Quello di oggi, è l’ottavo calcio di rigore contro la Juventus (si tratta del primato stagionale). Solo Lecce, Genoa, Torino e Udinese ne hanno subiti altrettanti. Le altre due contendenti per lo scudetto? La Lazio ha subito solamente due calci di rigore (record minimo stagionale) mentre l’Inter ne ha subiti appena tre.