Spalletti-Mazzarri e la stretta di mano. Spalletti: “Mi dà la manina con la puntina…”, Mazzarri: “Sono un toro maremmano”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 aprile 2018 18:58 | Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2018 18:58
Spalletti-Mazzarri e la stretta di mano. Spalletti: "Mi dà la manina con la puntina...", Mazzarri: "Sono un toro maremmano"

Spalletti-Mazzarri e la stretta di mano. Spalletti: “Mi dà la manina con la puntina…”, Mazzarri: “Sono un toro maremmano”

TORINO – Siamo a martedì ma tiene ancora banco la particolare stretta di mano tra Luciano Spalletti e Walter Mazzarri nel post partita di Torino-Inter 1-0.

 

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

 

 

Spalletti provoca Mazzarri: “Ha paura anche quando vince”

Come scrive Andrea Sorrentino per la RepubblicaSpalletti, che ha visto l’ Inter creare 10 palle-gol, calciare 16 corner e colpire due pali per poi perdere 1-0, non sarebbe dell’ idea e va verso il centrocampo, ma Mazzarri lo raggiunge e gli porge la mano ( « Come si fa in Inghilterra » , inzigherà più tardi). Spalletti la stringe con forza anzi gliela stritola, anche se dopo si lamenterà della timidezza del rivale ( « Ha sempre timore pure quando vince, mi dà la manina con la puntina ») e con il volto piuttosto teso dice qualcosa che evoca i rovesci della fortuna, al che si vede Mazzarri andarsene e dire « questo è matto » . Ma la cosa continua in sala interviste tv, dove di solito gli allenatori sono vicinissimi perché rilasciano dichiarazioni alle varie emittenti, separati solo da tramezzi.

 

Spalletti cerca chiarimento con Mazzarri

 

Spalletti ascolta Mazzarri dire a Mediaset «mica ho capito cosa mi ha detto Spalletti» e soprattutto lo vede garrulo e paonazzo per la felicità, allora interviene: esce dal suo box, dove sta per effettuare un’ intervista con la Rai, e raggiunge il collega nel box di Sky, dove Mazzarri si sta dirigendo: « Cos’ è che non hai capito, Mazzarrino, che te lo spiego? ». Tra i due c’ è un breve chiarimento sulla vicenda della stretta di mano, uno di quelli in cui nessuno ha voglia di chiarire un bel niente, poi Spalletti scherzando parla di un futuro scontro a braccio di ferro, allora Mazzarri:

«Se si fa a braccio di ferro io e te, cadi subito, t’ avverto: io sono un toro maremmano, tu invece sei di quelle colline, lassù » . Spalletti, seccato, mentre se ne va la chiude così: «Oh Mazzarrino, hai sempre paura della tu’ ombra». Ultimo round a Mazzarrino, che in conferenza stampa parlerà di uno Spalletti che non si era ricordato di dovergli stringere la mano: « A fine gara non siamo tanto lucidi, lui poi ha qualche anno più di me » . Poi finalmente il gong.