Spalletti: “Nello spogliatoio ci piace morderci tra uomini…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2018 18:08 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2018 18:08
Spalletti: "Nello spogliatoio ci piace morderci tra uomini..."

Spalletti: “Nello spogliatoio ci piace morderci tra uomini…”

MILANO – “Il rigore? E’ rigore, Victor Hugo devia la palla con la mano. Altrimenti andiamo a rivedere quello che ci hanno fischiato l’anno scorso ad Udine, con cui abbiamo perso”. Luciano Spalletti non vuole sentire parlare di penalty dubbio, nell’episodio che ha portato in vantaggio l’Inter, deciso con l’ausilio del Var.
“Sotto l’aspetto della convinzione e del carattere la squadra è cresciuta. E’ vero, siamo stati troppo bassi all’inizio, ma non potevamo fare altrimenti”.

Perché “la Fiorentina ha fatto una grande partita e gli si dice bravi, anzi bravissimi. Ma noi abbiamo vinto meritatamente”. “Il gol loro è stato fatto con un po’ di fortuna – sottolinea Spalletti – ed i nostri sono regolari. La Fiorentina è una squadra ben allenata, che fa vedere un gran calcio. Abbiamo perso banalmente alcuni palloni in fase di costruzione, contro una squadra che come abilità di palleggio è tra le migliori del campionato. Ma anche noi abbiamo avuto delle ripartenze sulle quali potevamo segnare”.

“Battibecco con Keita subito dopo il termine della partita? So che voi siete dei casinisti, siccome la squadra non ce la faceva più a portare avanti la palla e avevamo tutte le punte aperte, volevo che Keita Balde e Politano venissero più dentro il campo per tenere il pallone. E’ un modo di parlare presi da quella che è la frenesia della partita, non ho rimproverato niente a nessuno. Anche se dentro gli spogliatoi ci mordiamo non fa niente, ci garba anche morderci tra uomini”.

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.