Spinazzola: “Differenze Juve-Roma? Nessuna ma mi hanno già rotto la macchina e rubato lo zaino”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 15 Luglio 2019 17:51 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2019 17:51
Spinazzola: "Differenze Juve-Roma? Nessuna ma mi hanno già rotto la macchina e rubato lo zaino"

Spinazzola posa con la sciarpa della Roma che è il suo nuovo club (foto Ansa)

ROMA – Oggi Leonardo Spinazzola ha parlato nella conferenza stampa di presentazione come nuovo calciatore della Roma. Tra le altre cose, ha raccontato di essere già stato vittima di un furto. 

Le dichiarazioni di Leonardo Spinazzola sono riportate dal Corriere dello Sport: “Da quando sono arrivato nella Capitale non ho visto differenze tra la Roma e la Juventus nell’organizzazione. L’unica cosa è che hanno rotto la macchina e rubato lo zaino”. È intervenuto poi il diesse giallorosso Gianluca Petrachi: “Si deve svegliare perché non può lasciarlo in bella vista sul sedile, non ha ancora capito come funziona qui…”.

Gianluca Petrachi non è stato solamente protagonista di questo siparietto sul furto subito ma Leonardo Spinazzola ma ha anche aperto la conferenza stampa presentando il calciatore. Le sue dichiarazioni sono riportate dal Corriere dello Sport. 

“Spinazzola rappresenta un po’ quell’aria di cambiamento su cui mi sono basato nella mia prima conferenza stampa. Il prototipo del giocatore sul quale tutta la Roma si dovrà basare nel prossimo futuro: ragazzo con valori morali importanti, ragazzo che è venuto con un entusiasmo contagioso e valori tecnici di assoluto rispetto.

Sono diversi anni che seguo il ragazzo e sono sincero, devo fare i complimenti al mio collega Paratici perché quando lo mandò a giocare in prestito a Perugia mi diceva sempre che Spinazzola poteva rappresentare il futuro in quel ruolo della Nazionale italiana. Io non lo conoscevo benissimo e da quel momento, essendo Fabio (Paratici, ndr) una persona che stimo, ho iniziato a seguire tutto il suo trascorso.

Ha permesso a Fabio di dimostrare che diceva cose vere, ma soprattutto al ragazzo di fare la giusta gavetta, che oggi gli permette di poter arrivare alla Roma da giocatore protagonista. Ho grandi aspettative in lui e so che è un ragazzo che ci potrà dare una grande mano. Adesso dipenderà da lui” (fonte Il Corriere dello Sport).