Sporting Network ha comprato il Palermo calcio, l’8 maggio la presentazione ufficiale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 maggio 2019 17:38 | Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019 17:47
Sporting Network ha comprato il Palermo calcio, l'8 maggio la presentazione ufficiale

Sporting Network ha comprato il Palermo calcio, l’8 maggio la presentazione ufficiale (foto Ansa)

PALERMO –  Il Palermo calcio ha ufficialmente cambiato proprietario. A dare l’annuncio Fabrizio Lucchesi prossimo probabile direttore generale che si è autodefinito direttore in pectore. “Vi annuncio che il Palermo ha ufficialmente cambiato proprietario – ha detto Lucchesi – le firme sono state messe e adesso toccherà all’organizzazione della governance. Dovrà essere nominato un consiglio di amministrazione che indicherà presidente e le altre cariche all’interno della società. Mercoledì poi faremo la conferenza stampa ufficiale di presentazione in un grande albergo cittadino”.

Palermo Calcio passa a Sporting Network, l’8 maggio la presentazione della nuova proprietà.

“Daniela De Angeli e Sporting Network Srl comunicano che in data odierna è stato formalizzato il passaggio di proprietà delle azioni della Palermo Football Club Spa, società unica azionista dell’U.S. Città di Palermo Spa”. Lo scrive in una nota il Palermo che ufficializza così il passaggio di proprietà del club a Sporting Network, la società veicolo controllata da Arkus Network. “La presentazione della nuova proprietà – si legge – si terrà mercoledì 8 maggio alle 12 al Mondello Palace Hotel. In quella sede saranno forniti tutti i chiarimenti relativi all’operazione appena conclusa”.

Chi è Fabrizio Lucchesi, probabile direttore generale del nuovo Palermo Calcio. 

Fabrizio Lucchesi (Empoli, 6 dicembre 1961) è un dirigente sportivo italiano. Ha giocato a calcio a livello dilettantistico come libero e centrocampista. È laureato sia in Scienze Motorie che in Management dello Sport. Nel corso della sua lunga carriera sportiva ha lavorato con Empoli, Roma, Palermo, Nizza, Fiorentina, Cesena, Avellino, Pescara, Pisa, Latina e Lucchese.
Fonte: Ansa.