Stati Uniti, che flop ai Mondiali di basket: passa la Francia. In semifinale anche l’Australia

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 11 Settembre 2019 20:23 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 20:23
Stati Uniti flop Mondiali Basket Francia Australia semifinali

Stati Uniti, umiliazione storica: fuori ai quarti dei Mondiali di basket (foto Ansa)

PECHINO – Flop clamoroso degli Stati Uniti ai Mondiali di basket. Il team statunitense si è presentato in Cina senza moltissime star (non c’erano LeBron James, Steph Curry, James Harden, Kevin Durant, Leonard, Irving e Klay Thompson solo per citare i più noti…) ma comunque con un roster formato interamente da giocatori che militano in NBA. Fino ad oggi, gli Stati Uniti non avevano mai perso ma avevano rischiato la figuraccia anche nella fase a gironi, dove avevano vinto per un pelo contro la Turchia.

Contro la Francia, è arrivata una eliminazione davvero umiliante. I leader del basket Mondiale si fermano ai quarti di finale con la consapevolezza del fatto che non bastano più le quarte scelte per battere le altre Nazionali. Dalla prossima competizione Mondiale, gli Stati Uniti si dovranno presentare con qualche star in più per tornare sul gradino più alto del podio Mondiale. 

Altro che Stati Uniti-Serbia in semifinale, sarà Francia-Argentina. 

Contro la Francia, gli Usa hanno perso 89 a 79. Sono partiti malissimo, poi erano riusciti a rimontare i francesi tra terzo quarto ed inizio del quarto quarto ma poi sono crollati fisicamente e mentalmente. L’unico giocatore che ha brillato è stato Donovan Mitchell con 29 punti e 4 assist, gli altri hanno fatto scena muta, soprattutto la nuova stella dei Boston Celtics Kemba Walker, disastroso durante tutto l’arco del match ma soprattutto nei minuti finali. 

Se i giocatori NBA degli Stati Uniti hanno fatto pena, non è stato così con le stelle NBA della Francia. Evan Mehdi Fournier e Rudy Gobert sono stati protagonisti di una prestazione straordinaria. Evan Mehdi Fournier ha messo a referto 22 punti e 4 assist, mentre Gobert ha dominato nell’area statunitense con 21 punti, 2 assist e la bellezza di 16 rimbalzi. In semifinale, la Francia dovrà vedersela con l’Argentina, altra rivelazione di questo Mondiale dopo aver eliminato contro ogni pronostico la Serbia di Jokic e Bogdanovic. 

Nell’altro quarto del giorno, l’Australia ha rispettato i favori del pronostico regolando con autorità la Repubblica Ceca con il punteggio di 82 a 70. Tra i canguri, hanno brillato Patty Mills e Dellavedova. L’Australia affronterà in semifinale la Spagna del “nostro” ct Sergio Scariolo.