Mauri contro i tifosi della Lazio: “Ci trasmettono negatività”

Pubblicato il 23 Marzo 2011 17:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2011 17:32

FIRENZE – ”Io sono a Roma da 5 anni, c’è sempre stato un clima polemico, specie verso la dirigenza, è  chiaro che i tifosi ci trasmettono negatività, anche se ci hanno aiutati in certe partite. Noi siamo ormai un po’ abituati, reagiamo bene, lo dimostrano i tanti punti fatti in casa”.

Così Stefano Mauri, rappresentante della Lazio in Nazionale, parlando della attuale stagione che, al di là delle polemiche, delle critiche e dei fischi che riguardano anche il tecnico Reja, sta vedendo la squadra biancoceleste tra le protagoniste in positivo.

”Stiamo facendo bene, certo è che la Lazioè sempre stata snobbata anche quando eravamo primi o secondi – ha commentato Mauri – Ma in fondo questo può essere anche un fatto positivo, ci ha tolto pressione anche se Roma ne mette tanta. Noi vogliamo superare chi ci sta davanti, dopo la sosta ci sarà Napoli-Lazio, puntiamo ad un grande risultato per raggiungere traguardi importanti”.

Sul futuro di Reja, fischiato e criticato dalla tifoseria, Mauri ha dichiarato: ”Reja non sta vivendo benissimo questa situazione, anche se i numeri sono dalla sua parte. I tifosi l’hanno preso di mira probabilmente per le sconfitte nel derby, questa è una partita tanto sentita dalla gente. Però  lui sa che la società e la squadra lo stimano. Se andrà via? Aspetterà queste ultime gare per capire, anche riguardo ai rapporti con la tifoseria, al di la’ della classifica finale. Ora però, al di là di tutto, ci concentriamo su questo finale di stagione che può portare la Lazio nell’Europa che conta”.