Stefano Sensi-Inter, è fatta. Carnevali: “Sala al Sassuolo, ottimo accordo per noi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2019 12:26 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2019 12:26
Stefano Sensi-Inter, è fatta. Carnevali: "Sala al Sassuolo, ottimo accordo per noi"

Stefano Sensi-Inter, è fatta. Carnevali: “Sala al Sassuolo, ottimo accordo per noi”. Foto ANSA/SERENA CAMPANINI

MILANO – “Abbiamo raggiunto l’accordo con l’Inter e la prossima settimana Sensi farà le visite mediche”.
    L’ad del Sassuolo, Giovanni Carnevali, lo annuncia all’uscita della sede del club nerazzurro.

“C’è soddisfazione per dare un’opportunità a un nostro giocatore di andare in un grande club. Abbiamo preso due giovani – aggiunge – Sala, un giocatore che l’Inter non era intenzionata a cedere, un elemento interessante, una prima scelta per noi. Era il primo che avevamo deciso giorni fa, l’unico era lui”. Sensi dovrebbe approdare in nerazzurro con un prestito di 5 milioni e riscatto fissato a circa 20 (fonte Ansa).

Stefano Sensi ricopre il ruolo di mediano o di regista davanti alla difesa, ma può giocare anche come mezzala o trequartista. Come ci ricorda Wikipedia, le sue doti principali sono il controllo del pallone, la visione di gioco, l’intelligenza tattica e la precisione nei lanci lunghi, ma riesce anche a trovare spesso il gol. Sa usare con abilità tutti e due i piedi, anche se il preferito è il destro. È stato paragonato a Marco Verratti e Andrea Pirlo.

5 x 1000

Stefano Sensi si è messo in evidenza con la maglia del Cesena in Serie B. Il Sassuolo ha avuto la capacità di vedere in lui un grande calciatore e lo ha messo sotto contratto. Con la maglia neroverde, Sensi ha spiccato il definitivo salto di qualità nel calcio che conta.

Tanto è vero che Roberto Mancini, non appena è stato nominato ct della Nazionale Italiana di calcio, lo ha iniziato a convocare con continuità. Sensi ha saputo ripagare la fiducia del commissario tecnico giocando due partite di altissimo livello. Sensi ha esordito contro gli Stati Uniti in amichevole e contro il Liechtenstein, in una gara valida per le qualificazioni al prossimo campionato europeo di calcio, è riuscito anche ad andare in gol.