Stop alle bestemmie in campo: lutto al braccio a Lipari

Pubblicato il 28 ottobre 2011 20:55 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2011 20:55

MESSINA, 28 OTT – Un minuto fermi e con una fascia nera al braccio. Cosi' scenderanno in campo domani i calciatori della Ludica Lipari, squadra che milita nel campionato di Prima categoria. Si tratta in realta' di una protesta contro le bestemmie sui campi di calcio dilettantisci siciliani.

Il presidente della societa', Giuseppe Cirino, ha spiegato al massimo dirigente della Federcalcio locale, Sandro Morgana, che nell'ultima partita di campionato gli avversari hanno ripetutamente bestemmiato e a nulla sono valsi gli inviti all'arbitro di applicare il regolamento e quindi esplellere gli atleti blasmemi.

Un caso davvero singolare. Anche perche', fra i collaboratori della societa' isolana, c'e' don Lio Raffaele, parroco di Panarea e Vulcano (isole Eolie), ma soprattutto promotore del gemellaggio con il Siena.