Stramaccioni primo in Iran ma l’Esteghlal non paga gli stipendi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2019 18:47 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2019 18:47
Stramaccioni primo in Iran ma l'Esteghlal non paga gli stipendi

Andrea Stramaccioni nella foto Ansa

TEHERAN (IRAN) – La squadra è stata protagonista di una incredibile rimonta, volando in testa alla classifica.
    Eppure l’esperienza di Andrea Stramaccioni sulla panchina dell’Esteghlal potrebbe stavolta essere ai titoli di coda.
    L’esperienza in Iran continua a essere un po’ tormentata per il tecnico italiano alle prese con un club che non è in regola con il pagamento degli stipendi.

Ora, dopo i problemi già denunciati a inizio novembre, è intervenuta anche la Fifa che avrebbe evidenziato le irregolarità nei pagamenti della società, sospendendo di fatto la validità del contratto dell’allenatore italiano. Insomma l’inadempienza reiterata dell’Esteghlal che gioca anche la Champions League asiatica, potrebbe sfociare nella cessazione del contratto stesso.

Una situazione che sta diventando ingestibile, visto che la squadra sul campo è la protagonista, con nove vittorie nelle ultime dieci gare e il primato conquistato. Stramaccioni aspetta l’evolversi della situazione, ma se non ci sarà soluzione sull’esperienza iraniana scriverà la parola fine.

Stramaccioni, tante esperienze negative dopo un buon avvio all’Inter. Dopo un buon inizio di carriera con l’Inter, portato fino al sesto posto in classifica da subentrato, è iniziata subito la parabola discendente di Stramaccioni. L’anno successivo, ha chiuso con un deludente nono posto.

Poi sono arrivate le esperienze infelici con Udinese (16° posto), Sparta Praga (esonerato) e Panathinaikos (esonerato). Adesso Stramaccioni sta provando a rilanciarsi nel campionato iraniano 
(fonte ANSA).