Strappano Corano e usano pagine come coriandoli: tifose Middlesbrough condannate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Maggio 2014 17:47 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2014 17:47

 

Middlesbrough Football Club

Middlesbrough Football Club

 BIRMINGHAM (REGNO UNITO) – Due tifose del Middlesbrough FC sono state condannate per aver strappato una copia del Corano durante una partita contro il Birmingham City, avvenuta il 7 dicembre scorso allo stadio St. Andrew’s.

Gemma Parkin , 18 anni e Julie Phillips, 50, hanno spezzettato e distribuito agli altri tifosi le pagine del libro sacro per utilizzarle come coriandoli da tirare in aria, mentre intonavano tutti insieme canzoni razziste  inneggianti alla morte dei musulmani.

Parkin e Phillips sono state multate e condannate a pagare alla Corte di Birmingham rispettivamente 300£  e 200£, cui vanno aggiunte altre 400£  per i costi del processo: le ragazze sono state giudicate colpevoli per reato contro l’ordine pubblico aggravato da odio religioso. Un terzo sostenitore del Middlesbrough è stato già multato con 235£ dai magistrati a marzo per lo stesso reato, dopo aver ammesso di essere stato uno dei circa 20 sostenitori fra i 655 presenti alla partita cui erano state consegnate le pagine del Corano.

Per difendersi le tifose si sono giustificate dicendo che non sapevano si trattasse del Corano. Ma John Newbold, uno steward presente quel giorno allo stadio, ha smentito quanto riferito dalle due donne, sottolineando come sia stata proprio una di loro a riferirgli che stava strappando consapevolmente una copia del volume durante la partita.

Solo una piccola parte dei tifosi ospiti è stata coinvolta nell’incidente. Altri sostenitori risultano essere stati addirittura a disagio per il gesto compiuto dai tifosi della stessa squadra. Il giudice ha scelto di non imporre un ordine che vieta alle due tifose di tornare allo stadio, perché non convinti che ciò  aiuterebbe a prevenire violenza o disordini durante le partite future.