Stresa-Bra, secondo rinvio in dieci giorni: campo impraticabile

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 aprile 2019 18:21 | Ultimo aggiornamento: 24 aprile 2019 18:21
Stresa-Bra, secondo rinvio in dieci giorni: campo impraticabile

Stresa-Bra, secondo rinvio in dieci giorni: campo impraticabile (foto d’archivio dell’Ansa che non ha nulla a che vedere con il campo da gioco in questione)

STRESA – Stresa-Bra, partita valida per la trentunesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie D, ha subito il secondo rinvio in dieci giorni. Questa volta, il match non si è potuto giocare a causa del campo reso impraticabile dal maltempo che si è abbattuto sullo stadio Forlano.

Come detto, è la seconda volta in dieci giorni che viene rinviata Stresa-Bra. La prima volta, le condizioni climatiche erano buone ma la partita non si è potuta giocare a causa dall’infortunio subito dall’arbitro dopo appena trenta minuti di gioco. A questo punto, la partita era stata rinviata ad oggi pomeriggio ma nemmeno questa volta è stata disputata.

Stresa-Bra rinviata per due volte in dieci giorni, prima l’infortunio all’arbitro, poi il maltempo. 

Tutta colpa di un temporale, tanto violento quanto improvviso, che si è abbattuto sul lago Maggiore, rendendo il terreno dello stadio Forlano simile ad una piscina, con pozze d’acqua praticamente in ogni zona del campo. Così la partita tra Stresa e Bra era stata rinviata di nuovo. Questa volta a data da destinarsi.

Andiamo ad analizzare la situazione di classifica delle due squadre. Lo Stresa è ultimo in classifica a pari merito con Pro Dronero a quota 23 punti. Il Bra è ottavo in classifica a quota 43 punti.
Fonte: lastampa.it, articolo a firma di Arianna Tomola.