Lo striscione dei tifosi della Roma: “Acab non è un film”

Pubblicato il 30 Gennaio 2012 12:52 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2012 12:55

Lo striscione Curva Sud contro Acab

ROMA – I tifosi della Roma non gradiscono il film Acab in sala in questi giorni e lo hanno fatto capire anche dagli spalti dello Stadio Olimpico di Roma durante Roma – Bologna di domenica 29 gennaio. In curva Sud è infatti apparso lo striscione: “Federico, Stefano, Gabriele e tanti altri ‘Acab’ non è un film”.

Il riferimento è ai casi giudiziari di Federico Aldrovrandi, Stefano Cucchi e Gabriele Sandri, morti i primi due, mentre erano nelle mani della polizia, mentre il secondo ucciso da una pallottola esplosa dall’agente Luigi Spaccarotella.

I romanisti hanno anche poi esposto un altro striscione, questa volta dalle tinte forti, in cui c’era scritto “Bonini merda”. L’allusione è al libro-inchiesta del giornalista di Repubblica Carlo Bonini, Acab appunto, che ha ispirato l’opera cinematografica.

Acab (acronimo di All corps are bastards, cioè tutti i poliziotti sono bastardi), è un film di Stefano Sollima, lo stesso regista della serie “Romanzo criminale”. Il film, che vede tra gli interpreti Pierfrancesco Favino, tratta del mondo del reparto celere, il reparto mobile della Polizia di Stato. La pellicola non piace al mondo ultras perché a loro modo di vedere dà una visione un po’ troppo romanzata della polizia. nei giorni scorsi, gruppi di ultras hanno infatti contestato Acab anche fuori dalla libreria Feltrinelli di Milano in cui si è tenuta la presentazione.