Suarez, esame di italiano irregolare? Intercettazioni: “Non spiccica na parola, ma deve passare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2020 12:51 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2020 12:58
Suarez, esame di italiano irregolare? Ipotesi: domande concordate e voto in anticipo

Suarez, esame di italiano irregolare? Ipotesi: domande concordate e voto in anticipo (Foto Ansa)

Luis Suarez, irregolare il suo esame di italiano? Le domande sarebbero state concordate e il voto sarebbe stato dato in anticipo. Indaga la Procura di Perugia.

La cittadinanza italiana di Luis Suarez e il suo esame di italiano sarebbero stati irregolari. E’ quanto ipotizza un’inchiesta della Guardia di Finanza e della Procura di Perugia. I militari delle Fiamme Gialle hanno acquisito documentazione nell’università del capoluogo umbro e notificato una serie di avvisi di garanzia. Suarez non è indagato.

La prova di italiano di Suarez

Dalle indagini è emerso che gli argomenti della prova di italiano sostenuta dall’attaccante del Barcellona e dalla nazionale uruguaiana sarebbero stati concordati prima e i punteggi assegnati prima ancora della svolgimento della prova.

Suarez era andato a Perugia per sostenere l’esame di italiano e ricevere la cittadinanza in modo da potersi così trasferire alla Juventus. L’affare poi è saltato dati anche i tempi lunghi per il su passaggio dal Barcellona a Torino. Così Suarez ora è andato all’Atletico Madrid e la Juventus ha ripiegato su l’ex Alvaro Morata.

Suarez adesso quando le indagini avranno fatto il loro corso rischia di vedersi sfilare di mano il certificato B1, necessario per ottenere la cittadinanza italiana.

Le intercettazioni: “Non spiccica na parola”

Le intercettazioni, riportate nel decreto di perquisizione e citate dall’Agi, sono indicative: “Comunque, allora, tornando seri – dice un interlocutore a un’indagata – hai una grande responsabilità perchè se lo bocciate ci fanno gli attentati terroristici”. E lei: “Ma te pare che lo bocciamo! Oggi ho chiamato L.R. che gli ha fatto la simulazione dell’esame e abbiamo praticamente concordato quello che gli farà l’esame! Oggi c’ho l’ultima lezione e me la devo preparare perchè non spiccica na parola”. L’interlocutore: “E che livello dovrebbe passare questo ragazzo… B1?”. E Lei: “non dovrebbe, deve, passerà perchè con 10 milioni a stagione di stipendio non glielo puoi far saltare perchè non ha il B1”.

E sempre lei, stando alle intercettazioni pubblicate dall’Agi, avrebbe comunque passato l’esame di italiano “anche se non coniuga i verbi, parla all’infinito”.  

L’Università si difende

Sottolinea “la correttezza e la trasparenza delle procedure seguite per l’esame sostenuto dal calciatore Luis Suarez” l’Università per Stranieri di Perugia in relazione all’indagine condotta dalla guardia di finanza. Lo si legge in una nota di Palazzo Gallenga. L’Ateneo “confida che ciò emergerà con chiarezza al termine delle verifiche in corso”. (Fonti Ansa e Agi).