Chiesa sudafricana: “la Fifa preme per depenalizzare la prostituzione”

Pubblicato il 16 Novembre 2009 18:31 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2009 18:31

mondiali 2010Il Mondiale di calcio del 2010 rischia di far esplodere l’emergenza-prostituzione in Sudafrica: secondo la Chiesa cattolica sudafricana la Fifa sta facendo pressioni sul governo sudafricano per depenalizzare questo reato in vista del Campionato del Mondo.

A parlarne, in un’intervista all’agenzia vaticana Fides, è stato il cardinale di Durban, Wilfrid Fox Napier. «La preoccupazione più grande – ha spiegato – deriva da una possibile esplosione del fenomeno della prostituzione. Mi sembra che la Fifa stia facendo pressioni sul governo sudafricano per decriminalizzare la prostituzione. Se questo dovesse avvenire c’è da aspettarsi un forte aumento della diffusione del virus HIV e dell’Aids».

La Chiesa sudafricana ha già avviato un programma di sensibilizzazione sulla prostituzione e sulla tratta degli esseri umani in relazione alla World Cup 2010.

«Stiamo coordinando – ha detto il cardinale – gli sforzi della Chiesa cattolica con quelli del governo e di altre organizzazioni in vista dei Mondiali. Abbiamo varato una compagna di sensibilizzazione e di prevenzione del crimine rivolta in particolare alle famiglie. Purtroppo vi sono troppi genitori che fanno finta di non vedere che i loro figli si dedicano ad attività illecite. Cerchiamo di collaborare con le famiglie e con le autorità per recuperare i giovani che hanno intrapreso la strada del crimine».