superbike

Superbike, Sykes campione del mondo. Titolo costruttori all’Aprilia

Superbike, Sykes campione del mondo. Titolo costruttori all'Aprilia

Sykes (Ansa)

JEREZ – Tom Sykes (Kawasaki) è campione del mondo della Superbike grazie al 3/o posto in gara-1 sul circuito spagnolo di Jerez, ultima tappa della stagione. La prima manche è andata all’irlandese Eugene Laverty (Aprilia), davanti a Marco Melandri (Bmw).

Sykes non può più essere raggiunto da Laverty in classifica generale, grazie ai 28 punti di vantaggio. Ma l’Aprilia si consola con il titolo costruttori, il quinto negli ultimi 4 anni.

Sykes succede a Max Biaggi, alle cui spalle era giunto nel 2012. Con la vittoria in Gara1 a Jerez, Eugene Laverty ha regalato ad Aprilia il titolo mondiale costruttori Superbike 2013. E’ il quinto Mondiale per il marchio italiano negli ultimi quattro anni nel mondiale superbike e il secondo consecutivo tra i costruttori.

La gara spagnola è vissuta sul confronto fra i battistrada Laverty, che scattava in pole position, e Melandri, nettamente i più veloci fin dal primo giro.

Laverty ha comandato la gara fino a due giri dal termine, quando un sorpasso deciso di Melandri in staccata ha costretto entrambi ad allargare la traiettoria, rientrando in pista a posizioni invertite. L’irlandese ha ricucito lo strappo con aggressività, prima di stupire gli spettatori con un sorpasso all’esterno nell’ultima curva.

Per il pilota nordirlandese è l’ottava vittoria stagionale. “Quello dell’ultimo giro – ha detto Laverty – è stato uno dei miei sorpassi più belli, sapevo di doverci provare in quella curva ma ho avuto solo una frazione di secondo per decidere la mossa. Mi sarebbe dispiaciuto concludere al secondo posto, dopo aver guidato la gara praticamente dall’inizio”. L’irlandese ha fatto i complimenti ”a Tom Sykes e alla sua squadra, hanno fatto un ottimo lavoro e si sono meritati il titolo piloti”.

To Top