Supercoppa Italiana/ Inter-Lazio a Pechino: Lotito regala Cruz a Ballardini

Pubblicato il 31 Luglio 2009 11:34 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 11:34
Ecco lo Stadio nido d'uccello che ospiterà la finale tra Inter e Lazio

Ecco lo Stadio nido d'uccello che ospiterà la finale tra Inter e Lazio

I tifosi della Lazio già fanno il conto alla rovescia: mancano 9 giorni alla Supercoppa Italiana. La competizione, giunta all’edizione numero 22, verrà disputata per la quarta volta al di fuori dei confini nazionali.

L’Inter, campione d’Italia, ha rinunciato a giocare la partita davanti ai propri tifosi preferendo la ribalta internazionale.

Da non sottovalutare nemmeno il lauto compenso ricevuto dai cinesi. In Asia stanno facendo molti tentativi per lanciare, definitivamente, il calcio. L’obiettivo è farlo divenire sport nazionale.

La prima squadra che scelse di disputare la Finale all’estero fu il Milan. Washington D.C. fu la sede scelta e l’RFK Stadium fu l’impianto che ospitò la Supercoppa Italiana del 1993. Per la cronaca prevalse il Milan per 1-0 contro il Torino.

Gli ultimi due precedenti sono più recenti. Nel 2002 la finale tra Juventus e Parma venne disputata in Libia, a Tripoli. Allo Stadio XI Giugno prevalsero i bianconeri per 2-1. Nel 2003 Juventus e Milan scelsero di disputare il loro incontro negli Stati Uniti. Il Giants Stadium di New York vide la Juventus prevalere per 6-4, dopo i calci di rigore, sul Milan.

Questa volta il primo trofeo italiano della stagione calcistica verrà localizzato a Pechino. Lo stadio che ospiterà l’evento sarà lo            ‘Stadio Nido d’Uccello’.

L’impianto è noto al pubblico italiano in quanto è stato la sede della cerimonia di apertura, chiusura e delle gare di atletica dell’ultima edizione dei Giochi Olimpici.

Nei tre precedenti le squadre campioni d’Italia, che hanno scelto di disputare la finale all’estero, hanno sempre prevalso sulle vincitrici della Coppa Italia. Non mancano, ad una settimana dall’incontro, i problemi in casa Lazio. Rientrato il caso Ledesma, Lotito è chiamato allo scontro con Pandev e De Silvestri.

I due giocatori non hanno la minima intenzione di rinnovare il loro contratto, alle condizioni imposte da Lotito, e di rimanere alla Lazio. Categorico il macedone Pandev, più possibilista il romano De Silvestri. C’è frattura tra la Lazio e questi suoi due tesserati. I giocatori, con grandissima probabilità, non verranno convocati per Pechino.

Non c’è solo la Supercoppa ad accendere l’Estate dei tifosi della Lazio: il presidente Lotito ha messo a segno due importanti colpi di calciomercato. Cruz, ex bomber dell’Inter, e Bengtsson, difensore svedese, firmeranno, a Formello, nella giornata di oggi. Ieri sono stati preparati i contratti da sottoporre ai due giocatori.

El jardineiro’ aggiungerà esperienza, senso del gol e abilità aerea al parco attaccanti della Lazio. Fondamentale il suo inserimento in squadra. Il tecnico Ballardini sta valutando seriamente la possibilità di convocarlo per la Supercoppa Italiana. Prenderà il posto del ‘ribelle’ Pandev.

Ultima curiosità dell’incontro è il logo che la Lazio sfoggerà sulla sua maglietta. Questo il comunicato presente sul sito della Lazio:

Ecco il logo che comparirà sulla maglia della Lazio

Ecco il logo che comparirà sulla maglia della Lazio

La S.S.Lazio S.p.A e la Presidenza e l’Assessorato al Turismo della Regione Lazio sono liete di annunciare che, in occasione della gara di Supercoppa Tim FC Internazionale – S.S.Lazio, in programma a Pechino il prossimo 8 agosto, la squadra biancoceleste sarà testimonial della Regione Lazio e della città di Roma, scendendo in campo con il logo appositamente creato per l’occasione in collaborazione con dell’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica di Roma e del Lazio: un Colosseo stilizzato sormontato dalla scritta in logogrammi cinesi ‘Roma ti aspetta’.

Il logo, rappresentato dal Colosseo, simbolo di Roma nel mondo, sormontato dalla scritta in caratteri cinesi, ‘Roma ti aspetta’ e dal logo della Regione Lazio, campeggerà sulle maglie dei calciatori che scenderanno in campo il prossimo 8 agosto.

L’accordo, fortemente voluto dal presidente Claudio Lotito e dalla Presidenza e l’Assessorato al Turismo della Regione Lazio con la fattiva collaborazione dell’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica di Roma e del Lazio, sarà presentato anche a Pechino, in occasione della serata Lazio in programma il prossimo 4 agosto.