Follia a Taranto, testa di agnello contro il ds De Santis: “Sporco barese”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 12 Febbraio 2020 21:24 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2020 21:24
Taranto, testa di agnello contro il ds De Santis: "Sporco barese"

Alcuni tifosi del Taranto hanno contestato il ds De Santis con una testa di agnello (foto Ansa)

TARANTO – Follia a Taranto dove le contestazioni contro i dirigenti hanno toccato picchi inimaginabili in seguito alla sconfitta nel derby contro il Foggia. Nei pressi del lungomare della città pugliese, è stata piazzata una testa mozzata e sanguinante di un agnello con una frase gravemente offensiva nei confronti del direttore sportivo della società tarantina di Serie D Vincenzo De Santis: “Sporco barese”. Per i tifosi del Taranto, questa è una offesa perché c’è grande rivalità tra loro ed i supporters del Bari. 

Vincenzo De Santis non è l’unico tesserato del Taranto Calcio ad essere entrato nel mirino dei tifosi, è stato contestato aspramente anche il presidente Massimo Giove. Entrambi sono stati contestati duramente nel corso della sconfitta nel derby contro il Foggia. 

Il Taranto è quinto nel girone H  di Serie D, in seguito a questa sconfitta contro il Foggia, è scivolato a meno dieci punti dai rossoneri. 

Il comunicato pubblicato dal Taranto Calcio dopo la pesante sconfitta nel derby contro il Foggia.

“A seguito della sconfitta interna rimediata nel derby contro il Foggia, la società Taranto FC 1927 ha eliminato il consueto giorno di riposo e ordinato lo svolgimento di tre doppie sedute di allenamento per lunedì 10, martedì 11 e mercoledì 12 febbraio”.