Taranto, ultras costringono la squadra a cambiare maglietta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Maggio 2015 15:01 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2015 15:01
Taranto, ultras costringono la squadra a cambiare maglietta

La maglia del Taranto

TARANTO – Il Taranto ha chiuso il campionato al secondo posto con 69 punti. La prossima sfida sarà quella dei playoff, che potrebbe portare il Taranto a salire di categoria, in serie D.

Ma il risultato positivo ottenuto quest’anno non è bastato a convincere gli ultras, che anzi durante l’ultimo match del campionato si sono distinti per un contestazione durissima. Agli ultras del Taranto non è piaciuta la nuova maglia blu, con cui gli undici erano scesi in campo. Abbastanza per far pensare agli ultras di essere in diritto di lamentarsene. Abbastanza perché i calciatori tornassero in campo, alla ripresa, con la maglia tradizionale, rossoblu.

La contestazione è successa a Manfredonia, dove la partita in trasferta si è conclusa sullo 0-0. Il presidente del Taranto, Domenico Campitiello – scrive il Corriere del Mezzogiorno – ha dovuto abbandonare lo stadio a metà della gara, dopo essere stato attaccato a lungo dai tifosi.