Tennis. Ecco “Acecube 2011” premio per gli italiani emergenti

Pubblicato il 24 Novembre 2011 19:31 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2011 19:31

Flavio Cipolla, in nomination come sorpesa 2011 (LaPresse)

ROMA –  Un premio per le promesse del tennis italiano e per i migliori allenatori in circolazione. Si chiama “Acecube 2011” ed è organizzato e presentato dal sito specializzato spaziotennis.com.  I vincitori delle cinque categorie previste dal premio  verranno annunciati in diretta radiofonica su Radio Manà manà sabato 3 dicembre dalle 16 alle 17 e contemporaneamente verranno pubblicati sul sito.

La giuria. A giudicare i candidati al premio saranno ben 120 addetti ai lavori  tra giornalisti specializzati ( Vincenzo Martucci, Stefano Semeraro, Ubaldo Scanagatta, Massimiliano Grassi, Daniele Azzolini, Jacopo Lo Monaco, Daniele Garbo), coach di livello internazionale (tra cui Renzo Furlan, Massimo Puci, Massimo Sartori, Vincenzo Santopadre, Daniel Panajotti, Leonardo Caperchi), ex giocatori (Raffella Reggi, Mosè Navarra), scrittori (Andrea Scanzi, Antonio Incorvaia), preparatori atletici (Damiano Fiorucci, Gianluca Pasquini, Davide Cassinello), agenti e talent scout (Fabio Della Vida, Andrea Gabrielli).

Il compito della giuria sarà quello di scegliere i vincitori di ciascuna delle cinque categorie in cui è suddiviso “Acecube 2011”: miglior giovane under 21 maschile e Femminile del 2011, tennista italiano sorpresa 2011 maschile e femminile 2011, e miglior coach italiano 2011.

Ecco gli atleti in nomination per ogni categoria.

Miglior Giovane Under 21 Maschile 2011

Alessandro Giannessi, classe 1990, per la grande stagione che lo ha visto arrivare a ridosso dei top-100

Edoardo Eremin, classe 1993, per il primo anno molto positivo tra i professionisti

Federico Gaio, classe 1992, ha disputato un’ottima stagione futures arrivando tra i top-400

Stefano Travaglia, classe 1991, ha giocato i primi mesi dell’anno in maniera eccezionale prima di subire un gravissimo infortunio al braccio

Riccardo Bellotti, classe 1991, ha vinto 3 tornei futures ed nei primi 450 Atp

Riccardo Sinicropi, classe 1990, ha disputato un’ottima stagione futures arrivando intorno al numero 450 Atp.

 

Miglior Giovane Under 21 Femminile 2011

Nastassja Burnett, classe 1992, per la straordinaria stagione che l’ha vista vittoriosa in 4 tornei, arrivando a ridosso delle top-200

Camila Giorgi, classe 1991, è arrivata tra le top-150 e si è qualificata a Wimbledon

Carolina Pillot, classe 1992, per i tre tornei Itf vinti in stagione

Gioia Barbieri, classe 1991, per aver raggiunto le prime 350 Wta e aver superato alcune ottime giocatrici

 

Tennista Italiano Sorpresa Maschile 2011

Alessandro Giannessi, per la grande stagione che lo vede come numero 130 Atp

Flavio Cipolla, per la grande stagione che lo ha visto arrivare al numero 77 Atp partendo da numero 250. Ha superato 8 qualificazioni Atp (record assoluto del 2011)

Paolo Lorenzi, per essersi confermato a grandi livelli ed aver disputato due splendidi masters 1000 a Roma e Miami.

Matteo Viola, per aver raggiunto il numero 200 Atp mantenendo una grande continuità a livello challenger.

Filippo Volandri, per essere risalito dai challenger ai tornei Atp, attestandosi intorno al numero 70.

 

Tennista Italiana Sorpresa Femminile 2011

Karin Knapp, per essere tornata nel tennis che conta dopo 4 operazioni (due al cuore e due ale ginocchia)

Nastassja Burnett, per essere ormai arrivata a ridosso delle top-200, grazie a 4 bellissime vittorie Itf

Roberta Vinci, per essere entrata tra le top-20, vinto 3 tornei Wta e aver battuto la numero 1 Wozniacki

Camila Giorgi, per la posizione 140 Wta raggiunta e per la bellissima qualificazione a Wimbledon

Giulia Remondina, per la continuità raggiunta a livello Itf e per la crescita costante sia di gioco sia mentale

 

Miglior Coach Italiano 2011

Francesco Cinà, per aver portato Roberta Vinci tra le top-20

Claudio Pistolesi (Ritirato dalle Nominations)

Vincenzo Santopadre, per aver portato Nastassja Burnett al numero 220 e per aver aiutato Cipolla ad entrare tra i top-80

Francesco e Alessandro Piccari, per aver rigenerato Karin Knapp, portandola al numero 150 Wta

Gabrio Castrichella, per aver portato Giannessi nei top-150 e Gaio nei top-400