Tennis. Internazionali di Roma, Fognini super, Dimitrov ko. Tutti i risultati

di Emiliano Condò
Pubblicato il 13 Maggio 2015 18:48 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2015 18:48
Fognini serve contro Dimitrov

Fognini serve contro Dimitrov

ROMA – Una maratona di oltre due ore. Punti pregevoli, errori improbabili e il solito Fabio Fognini che sbatte a terra la racchetta. Ma alla fine il tennista azzurro supera il bulgaro Dimitrov e si qualifica per gli ottavi di finale degli internazionali d’Italia di tennis in corso a Roma. 7-6 4-6 6-0 il punteggio con cui Fognini si vendica del numero 11 del mondo che lo aveva eliminato a Madrid. Agli ottavi lo aspetta un test ancora più duro, quel Berdych che martedì ha eliminato un ottimo Donati.  

Il primo set è il più bello e combattuto. Un tie break epico, quello che Fognini porta a casa 11-9. Prima va avanti, poi sotto, poi la lotta è punto a punto. Alla fine però dal set point per Dimitrov sul  9-8 Fognini gioca tre punti fantastici e porta a casa la prima partita.

L’inizio del secondo set vede games con i due che tengono agevolmente il servizio fino al 2-2. Poi al quinto gioco Fognini commette due doppi falli e concede due palle break. Le annulla, poi ne concede altre due. E la quarta è quella che gli consente di passare sul 3-2.  Fognini, però, non si scompone. E strappa il servizio al suo avversario nel game successivo.  Sul 4-4 ancora palle break per Dimitrov. Fognini ne annulla due, poi si innervosisce, spacca la racchetta, cede il servizio e consente a Dimitrov di servire per il set. Fognini non ci sta, si porta sullo 0-40, ma Dimitrov ritrova la prima all’improvviso e piazzando 5 prime consecutive chiude il set 6-4.

In avvio di terzo set Fognini tiene con qualche apprensione il suo servizio e poi con una voleè bassa capolavoro lo strappa al bulgaro. Dimitrov sbanda e va sotto 4-0 sbagliando uno smash facile facile. Fognini tiene il suo servizio, e va sul 5-0.  A quel punto Dimitrov non c’è più e Fognini chiude 6-0 con uno splendido lungolinea. Se la forma è questa Berdych fa appena meno paura.

 

Gli altri risultati.

Maschile

Fognini (Ita) – Dimitrov (Bul) 7-6 4-6

Garcia-Lopez G. (Esp) Dolgopolov A. (Ukr) 6-4 6-3

Isner J. (Usa) Mayer L. (Arg) 7-6 (8-6) 6-4

Murray A. (Gbr) – Chardy J. (Fra)  6-4 6-3

Nishikori K. (Jpn) – Vesely J. (Cze) 7-6 (7-3) 7-5

Nadal R. (Esp) – Ilhan M. (Tur)  6-2 6-0

Bellucci T. (Bra) – Bautista R. (Esp) 1-6 6-1 6-4

Thiem D. (Aut) – Simon G. (Fra) 7-6 2-0 (ritiro)

Femminile 

Gavrilova D. (Rus) – Ivanovic A. (Srb) 5-7 7-6 (7-2) 7-6 -89-7)

Halep S. (Rou) – Riske A. (Usa) 6-3 6-0

Makarova E. (Rus) – Mladenovic K. (Fra) 4-6 6-3 6-1

Jovanovski B. (Srb) – Keys M. (Usa) 6-4 1-6 6-3

McHale C. (Usa) – Errani S. (Ita) 6-4 6-4

Dulgheru A. (Rou) – Safarova L. (Cze) 1-6 6-4 7-6 (8-6)

Bouchard E. (Can) – Diyas Z. (Kaz)  6-3 6-4

Azarenka V. (Blr) –   Wozniacki C. (Den)  6-2 7-6