Tennis: è morto Roberto Lombardi, il “professore”

Pubblicato il 18 Marzo 2010 13:26 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2010 15:53

Uno dei volti e delle voci più apprezzate del tennis italiano si è spento questa notte a Milano: è morto Roberto Lombardi.

Da tempo lottava contro la Sla, cosa che non gli impediva di continuare a fare il lavoro che lui amava: raccontare il mondo della racchetta (in particolare su Sky Sport).

Il ricordo di Ubaldo Scanagatta: “Nato ad Alessandria nel 1950, giocatore di buonissimo livello (numero sette d’Italia, finale campionati italiani assoluti), fu allievo di Cornara (maestro anche di Barazzutti). Si è tolto la soddisfazione, non da poco, di battere un giovanissimo Mcenroe.

Presidente della scuola nazionale Maestri di tennis, era laureato in matematica, cosa che lo ha aiutato a divenire un vero e proprio scienziato del tennis.

Indimenticabili le sue telecronache, insieme con Rino Tommasi, Elena Pero, Ubaldo Scanagatta, Gianni Clerici e Paolo Bertolucci, prima su Telepiù e dopo su Sky. Pochi giorni fa si era sposato con Caterina Maggiore, da molti anni sua compagna”.