Thomas Fabbiano, altra impresa a Wimbledon: dopo Tsitsipas, ha eliminato anche Karlovic

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Luglio 2019 17:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2019 17:53
Thomas Fabbiano, altra impresa a Wimbledon: dopo Tsitsipas, ha eliminato anche Karlovic

Thomas Fabbiano, altra impresa a Wimbledon: dopo Tsitsipas, ha eliminato anche Karlovic (foto Ansa)

WIMBLEDON – Maratona vincente per Thomas Fabbiano, che batte il croato Ivo Karlovic e accede al terzo turno di Wimbledon. Il tennista azzurro ha vinto in cinque set l’incontro durato 3h06′, col punteggio di 6-3, 6-7 (6-8), 6-3, 6-7 (4-7), 6-4: decisivo il break nell’ultimo game, concluso ai vantaggi. Ora Fabbiano incontrera’ il vincente dell’incontro Edmund-Verdasco.

Nel turno precedente, l’impresa contro Tsitsipas.

I Championships, edizione 133, si aprono con l’impresa di Thomas Fabbiano, capace di imporsi al quinto set contro il Next Gen greco Stefanos Tsitsipas, favorito n.7 di Wimbledon. Un successo, quello del 30enne di Grottaglie, che riscatta una stagione fin qui avarissima di soddisfazioni. Solo cinque vittorie, in 15 match, con la classifica sgonfiatasi fino al n.89 Atp.

5 x 1000

Settimana scorsa, però sull’erba di Eastbourne, Fabbiano aveva raggiunto la semifinale, ritrovando all’improvviso colpi e fiducia. Potere dell’erba, che ieri gli ha regalato il primo successo contro un Top 10 – 6-4, 3-6, 6-4, 6-7 (8), 6-3, in 3h22′ -. Un successo che vendica la netta sconfitta subita proprio dal greco, 12 mesi fa, su questi stessi prati. “Ho giocato un grande match, mi sono proprio divertito in campo – le parole di Fabbiano -. Dopo avere raggiunto la mia prima semifinale in carriera a Eastbourne, qui mi sono dimostrato di poter giocare a questi livelli. Sono fiero di quello che ho fatto”.

Alla terza apparizione nei Championships, Fabbiano ha dunque eliminato uno dei più attesi giocatori, capace di vincere più match di tutti nel 2019 (34 e 14 sconfitte), e di raggiungere la semifinale in Australia. “Ma la cosa di cui sono più orgoglioso, al di là della singola vittoria, è il percorso che mi ha portato fin qui. Ho lavorato duramente per arrivare a battere il n.6 del mondo”. 

Inconsolabile a fine match, il 20enne greco non ha cercato scuse. “Non avrei meritato di vincere, anzi non so come sia riuscito a trascinare il match al quinto set – le parole di Tsitsipas -. Rispetto all’anno scorso, Thomas è migliorato molto, soprattutto col dritto, e ha pienamente meritato. Complimenti a lui” (fonte Ansa).