Tifoso ferito a Napoli, il CEO del Liverpool denuncia: “Non ci sono medici”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Settembre 2019 17:08 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2019 17:09
Tifoso ferito Napoli Liverpool Ceo club inglese ospedale non organizzato

Peter Moore, Ceo del Liverpool, parla delle condizioni del tifoso ferito

NAPOLI – In occasione della partita di Champions League tra il Napoli ed il Liverpool, un tifoso inglese è stato aggredito in pieno centro ed è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Cardarelli perché aveva perso molto sangue. Il tifoso è stato accompagnato nell’ospedale di Napoli da Peter Moore, Ceo del Liverpool, che non appena è giunto nella struttura ha denunciato alcune carenze nella struttura campana. Ecco cosa ha scritto sul suo profilo Twitter. 

“Non lo lasceremo fino a quando non ci sentiremo a nostro agio, quindi per ora tutti possono smettere di preoccuparsi. Stiamo cercando di farlo vedere da un medico, ma qui c’è una netta mancanza di assistenza da parte della polizia e del personale medico. Il personale dell’ospedale e la polizia hanno aiutato Steven e sono stati molto collaborativi. È stato visto e sarà monitorato per tutta la notte. Mi ha chiesto di ringraziare tutti per la loro preoccupazione”.

La partita,il Napoli ha battuto i campioni d’Europa in carica grazie ai gol di Mertens e Llorente. 

Il Napoli batte 2-0 il Liverpool. Le reti nel finale di Mertens su rigore al 37′ e di Llorente al 45′.  

Impresa del Napoli che all’esordio nel girone di Champions, così come già avvenuto lo scorso anno, batte i campioni d’Europa del Liverpool 2-0. La gara degli azzurri è spettacolare: intensa, vibrante, vissuta sempre con un agonismo straordinario. Il Liverpool cede nel finale quando un rigore procurato da Callejon e trasformato da Mertens e una conclusione di rapina di Llorente stendono definitivamente gli inglesi.

Complessivamente il successo della squadra di Ancelotti è meritato. Il Napoli si mostra più squadra degli avversari e soprattutto dimostra di avere una irrefrenabile voglia di fare risultato e di stupire, molto più di quanto non mettano in evidenza i reds.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan (30′ st Elmas), Ruiz, Insigne (21′ st Zielinski); Lozano (24′ st Llorente), Mertens. A disposizione: Ghoulam, Ospina, Milik, Maksimovic. Allenatore: Ancelotti

LIVERPOOL (4-3-3): Adriàn; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Henderson (42′ st Shaqiri), Fabinho, Milner (21′ st Wijnaldum); Salah, Roberto Firmino, Manè. A disposizione: Lovren, Lallana, Oxlade-Chamberlain, Gomez, Kelleher. Allenatore: Klopp

ARBITRO: Brych (Ger)

MARCATORI: 37′ st rig. Mertens, 47′ st Llorente

NOTE: Ammoniti: Llorente (N), Robertson, Milner (L). Recupero: 0′ e 5′. Calci d’angolo: 7-6 per il Napoli (fonti Ansa e Il Corriere dello Sport).