Derby di Tirana, scontri e battaglia in campo dopo il fischio finale dell’arbitro

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Ottobre 2019 17:29 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2019 17:29
Tirana scontri derby video YouTube Tirana Partizani

Tirana, alcuni tifosi albanesi nella foto di archivio dell’Ansa

TIRANA (ALBANIA) – I calciatori di Partizani e Tirana hanno dato spettacolo nel derby ma le gesta calcistiche sono state completamente oscurate dalle intemperanze dei tifosi. I sostenitori del Tirana, squadra che giocava in casa, hanno invaso il campo cercando giustizia per la sconfitta appena maturata nel derby.

Inevitabili gli scontri con la polizia che cercava di riportare ordine. I tifosi invasori hanno attaccato le forze dell’ordine con pietre e razzi.  Questa battaglia in mezzo al campo non ha riportato vittime ma moltissimi feriti ed altrettanti arrestati.

Tornando alla partita, il Partizani è riuscito ad imporsi con il risultato di due a uno sul Tirana. La prima frazione di gioco, è stata letteralmente dominata dal Partizani che si è portato sul due a zero nel giro di 34 minuti. I padroni di casa sono stati sorpresi dalla partenza lanciata dei rivali di sempre. 

Dopo un forcing iniziale, il Partizani ha raccolto i frutti della sua spinta offensiva al 28′, quando ha sbloccato il risultato con la sua stella William. Sei minuti dopo, al 34′, il Partizani ha raddoppiato con Solomon. Prima della fine del primo tempo, terminato sul risultato di due a zero per il Partizani, gli ospiti hanno avuto altre due occasioni da gol che non sono riusciti a concretizzare. 

Dopo un primo tempo da buttare, il Tirana è rientrato trasformato dagli spogliatoi. I padroni di casa hanno iniziato a giocare un buon calcio ma non sono stati incisivi negli ultimi metri e sotto porta. Il loro gol, è arrivato solamente al 79′ con una felice intuizione di Hasani. 

Nel finale di partita, con un Partizani apparso sulle gambe, il Tirana si è riservato nella metà campo degli avversari ma non è riuscito a piazzare il tocco vincente, quello che sarebbe valso un due a due finale tutto sommato meritato perché le squadre hanno dominato un tempo a testa. 

Di seguito, due video da YouTube che testimoniano gli scontri avvenuti dopo il fischio finale dell’arbitro.